Un 43enne accusato di reati sessuali finisce in carcere, ma dopo 12 anni

Un 43enne accusato di reati sessuali
finisce in carcere, ma dopo 12 anni

Finisce in carcere un italiano, 43 anni, residente nella Bassa, per aver commesso reati sessuali risalenti al 2005 e 2006.

È finito in carcere dopo 12 anni un uomo di 43 anni, italiano e residente nella Bassa, accusato di reati sessuali commessi tra il 2005 e 2006. Nella giornata di mercoledì 25 luglio è stato portato in carcere dove dovrà scontare una pena di due anni e mezzo.

Ieri i Carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato su ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura Generale presso la Corte d’Appello di Brescia un 43enne italiano, di origini calabresi. L’uomo dovrà scontare una pena definitiva residua di circa due anni e mezzo per reati sessuali dallo stesso commessi tra il 2005 ed il 2006 in provincia di Bergamo. Applicata altresì la pena accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici per anni 5. A seguito dell’inammissibilità del ricorso per Cassazione, l’uomo è stato infatti destinatario di un provvedimento di carcerazione, la cui esecuzione è stata effettuata dai Carabinieri della Stazione di Fara Gera d’Adda, competenti per territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA