Al Giro di Lombardia succede di tutto A Bergamo un minuto di silenzio - Video
I corridori partiti da Porta Nuova per il Giro di Lombardia (Foto by Luca Bonzanni)

Al Giro di Lombardia succede di tutto
A Bergamo un minuto di silenzio - Video

A Ferragosto la classica del ciclismo è partita dai Propilei con un minuto di silenzio. Poi in gara è successo di tutto tra il caldo torrido, una caduta (terribile) e la vittoria di Fuglsang.

Un minuto di raccoglimento per ricordare le vittime del Covid-19, i ciclisti e idealmente tutta Bergamo hanno partecipato con commozione alla partenza verso le 12.30 del Giro di Lombardia dai Propilei.

Guarda il video del minuto di silenzio.

Poi la gara tiratissima, nonostante il caldo torrido, i primi sono andati fortissimo, a vincere è stata il danese Fuglsang che è arrivato solo al traguardo di Como.

Nel mezzo dei 231 km una caduta, terribile, di Remco Evenepoel nella discesa che dalla Colma di Sormano porta al Lago di Como. Dalle immagini dell’elicottero Rai si vede il belga che, in coda al gruppetto dei fuggitivi, ha toccato il parapetto sulla sinistra della carreggiata, si è ribaltato ed è finito nel burrone, mentre la sua bicicletta rimaneva parcheggiata a bordo strada. Fortunatamente nonostante il volo di diversi metri il corridore è sempre stato vigile, ha riportato un forte trauma alla gamba destra e poi trasportato in ospedale per essere curato.

Alla fine la vittoria è andata al danese dell’Astana Jakob Fuglsang che ha staccato tutti a 5 km dall’arrivo, compreso il neozelandese George Bennet secondo all’arrivo. Terzo Vlasov, poi Mollema, Ciccone e Nibali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA