Una legge per la famiglia in Lombardia Nuovo indicatore di reddito,integrerà l’Isee

Una legge per la famiglia in Lombardia
Nuovo indicatore di reddito,integrerà l’Isee

Un nuovo indicatore del reddito che va a integrare l’Isee. Il Consiglio regionale ha approvato il Fattore famiglia lombardo che servirà a parametrare gli aventi diritto ai servizi offerti dalla Regione. L’unico ambito al quale non potrà essere applicato è quello dell’edilizia residenziale pubblica.

L’azione del provvedimento interessa il sostegno sociosanitario e aiuti sociali, i servizi scolastici, il trasporto pubblico locale e i servizi che riguardano il lavoro. In una prima fase l’indicatore troverà immediata applicazione nella Dote scuola, nei progetti di inserimento lavorativo, nei contratti di locazione a canone concordato (cosa diversa dall’edilizia popolare) e nel trasporto pubblico locale.

Il Fattore famiglia fissa alcune priorità da affiancare alla valutazione del reddito, del patrimonio immobiliare e mobiliare: peserà il numero dei componenti del nucleo familiare, l’età dei figli e la presenza di persone con disabilità o non autosufficienti. Vengono introdotti come elementi di priorità per le famiglie che hanno un mutuo per l’acquisto della prima casa; per le madri in stato di gravidanza e per l’anzianità di residenza in Lombardia. .Per stabilire il reale peso che tutti questi criteri avranno nel calcolo del nuovo indicatore, però, bisognerà aspettare i decreti attuativi della Giunta Maroni. Lo stanziamento per il 2017 è di 1,5 milioni, con corrispondenti risorse per il 2018 e il 2019.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 15 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA