Una stella di Natale contro la leucemia Dall’8 all’11 dicembre ecco dove

Una stella di Natale contro la leucemia
Dall’8 all’11 dicembre ecco dove

Si rinnova il tradizionale appuntamento di solidarietà promosso dall’Associazione Italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma.

Nei giorni 8, 9, 10 e 11 dicembre è in programma la 28° edizione dell’iniziativa Stelle di Natale AIL, posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

La manifestazione è realizzata grazie all’impegno di migliaia di volontari che offriranno una piantina natalizia a chi verserà un contributo minimo associativo di 12 euro. Le Stelle di Natale sono tutte caratterizzate dal logo Ail.

Quest’anno chi vorrà sostenere l’Associazione potrà farlo in vari modi. Dall’ 1 al 18 dicembre sarà infatti attivo il numero solidale 45518, attraverso il quale: inviare un sms solidale per donare 2 € da telefoni cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3, Tiscali, Coop Voce e PosteMobile (quest’ultimo dal 13 dicembre); effettuare una chiamata da telefono fisso per donare 5 € da rete Vodafone, Twt e Convergenze, e 5 o 10 € da rete TIM, Infostrada, Fastweb e Tiscali.

Grazie ai fondi raccolti con le Stelle di Natale e con il numero solidale, l’Ail continuerà a svolgere le attività che da oltre 45 anni la contraddistinguono e realizzate grazie all’opera delle 81 sezioni provinciali.

L’Associazione negli anni ha raccolto significativi fondi destinati al finanziamento di progetti di Ricerca Scientifica e di Assistenza Sanitaria e ha contribuito a far conoscere i progressi nel trattamento dei tumori del sangue. I rilevanti risultati negli studi scientifici e le terapie sempre più efficaci e mirate, compreso il trapianto di cellule staminali, hanno determinato un grande miglioramento nella diagnosi e nella cura dei pazienti ematologici. È necessario però continuare su questa strada per raggiungere nuovi obiettivi e rendere leucemie, linfomi e mielomi sempre più guaribili.

Per sapere in quali piazze trovi le stelle Ail basta chiamare il numero 06/70386013 oppure andare su www.ail.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA