Un’altra tragedia in Abruzzo Cade l’elisoccorso, 6 morti
L’ìelicottero precipitato

Un’altra tragedia in Abruzzo
Cade l’elisoccorso, 6 morti

Il velivolo, impegnato nel recupero di un ferito su un campo da sci, è precipitato da un’altezza di 600 metri in un canalone. Sono morti tutti gli occupanti.

Ancora una tragedia in Abruzzo. Dopo il maltempo, il terremoto e la valanga che ha distrutto l’hotel Rigopiano a Farindola, martedì 24 gennaio un elicottero del 118 è precipitato a L’Aquila. Il velivolo è caduto dopo aver recuperato un ferito su un campo da sci a Campo Felice in una zona fortemente innevata e montuosa a circa 1.600 metri di quota. A bordo sei persone, tra cui 2 membri del Soccorso alpino, un medico e un operatore. Sono tutti morti. Il medico rianimatore nei giorni scorsi aveva prestato soccorso a Rigopiano.

L’elicottero si è schiantato in località Vecchia Miniera, ad alcuni chilometri da Campo Felice, in un canalone nei pressi di Casamaina, nel comune di Lucoli. La zona è irragiungibile con i mezzi, quindi i soccorritori, ostacolati dalla nebbia e dalla neve, sono andati avanti a piedi. Arrivati a 500 metri dal luogo dove si trova, hanno riferito che il mezzo è distrutto e per trovarlo hanno dovuto utilizzare gli infrarossi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA