UniBg e Stoccarda, doppio titolo di laurea per due corsi

L’alleanza cresce Il rettore dell’Università di Stoccarda, Wolfram Ressel, ha partecipato ieri all’evento di chiusura della Summer School Dropit, frutto del programma di ricerca che coinvolge il Dipartimento di Ingegneria e Scienze Applicate dell’Università degli studi di Bergamo, a cura dei professori Bernhard Weigand di Stoccarda ed Elvio Cossali di Bergamo.

UniBg e Stoccarda, doppio titolo di laurea per due corsi

La visita della delegazione tedesca suggella la sinergia tra le due realtà accademiche che, alla fine del mese di luglio, sottoscriveranno un accordo di doppio titolo di laurea per gli studenti di Management, Marketing and Finance di UniBg, che avranno anche la possibilità di conseguire contestualmente il titolo di studio nel corso di Business administration dell’Università di Stoccarda. Una collaborazione che, il prossimo 28 luglio, porterà al Kilometro Rosso il professor Oliver Riedel dell’ateneo tedesco, con l’obiettivo di discutere di un ulteriore doppio diploma che riguarderà le Smart technologies.

Il progetto, finanziato da Dfg (Deutsche Forschungsgemeinschaft) e da UniBg, è iniziato nel 2016 con una durata prevista di quattro anni e mezzo ed è successivamente stato rifinanziato dagli stessi enti per altri quattro anni e mezzo. Il team è formato da quindici docenti e ricercatori, oltre a post-doc e dottorandi di entrambe le Università. Al programma partecipa anche un gruppo dell’Università di Trento, in qualità di membro associato. Il tema della ricerca è la dinamica delle gocce, le cui applicazioni sono molteplici: dall’iniezione di combustibili nei motori a combustione interna ai processi di pitturazione e di stampa, alle applicazioni mediche come la formazione di aerosol o il trasporto di gocce nella trasmissione virale. Obiettivo principale è comprendere i molteplici fenomeni in cui sono coinvolte le gocce liquide, dal trasporto per interazione con l’ambiente all’evaporazione, dall’interazione con superfici solide alla relazione tra fenomeni su scala molecolare e macroscopica.

Dropit è anche un progetto di formazione alla ricerca per i dottorandi coinvolti, che possono avvalersi sia delle strutture di formazione dei due atenei, sia di un programma di corsi e seminari specifici. Il progetto prevede inoltre seminari tenuti da esperti internazionali, scuole estive e workshop dedicati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA