Vaccinazioni anti Covid, tutto pronto a Zogno: campagna al via il 20 dicembre

Al Centro Servizi di via Martiri della Libertà due linee che a regime permetteranno di somministrare 288 dosi al giorno ad adulti e bambini oltre i 12 anni. Tutto pronto anche all’ospedale di San Giovanni Bianco, l’altro centro vaccinale, oltre al Papa Giovanni XXIII, dedicato alla fascia 5-11 anni: al via da sabato 18 dicembre.

Vaccinazioni anti Covid, tutto pronto a Zogno: campagna al via il 20 dicembre

È tutto pronto anche a Zogno per la campagna vaccinale contro Covid-19 che prenderà il via il 20 dicembre al Centro Servizi di via Martiri della Libertà 27 . Il centro in Valle Brembana grazie alle 2 linee, a regime, permetterà di somministrare 288 vaccini al giorno, ad adulti e bambini di età maggiore di 12 anni. A far funzionare la struttura sarà il Papa Giovanni XXIII grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale di Zogno che ha messo a disposizione gli spazi comunali.

«Il Centro di Zogno – sottolinea il direttore generale dell’Asst Papa Giovanni XXIII, Maria Beatrice Stasi - permetterà alla popolazione dei territori vallari e di montagna di ricevere la vaccinazione in condizione di prossimità e permetterà di “alleggerire” il carico del centro vaccinale attivo presso l’Ospedale di San Giovanni Bianco nel quale sono ora previste anche le vaccinazioni dei bambini da 5 a 11 anni . La struttura è stata messa a disposizione dall’ amministrazione comunale, in raccordo con gli organismi di rappresentanza dei sindaci del Distretto di Bergamo, che ringrazio per la costante collaborazione che è necessaria tra istituzioni per assicurare la migliore organizzazione della campagna vaccinale che sta impegnando massicciamente la nostra Asst. La vaccinazione rappresenta oggi la strada principale, unitamente ai comportamenti improntati a prudenza sempre da richiamare, per mitigare gli effetti del virus e preservare gli ospedali dall’aumento massiccio di ricoveri covid che nelle precedenti ondate ci hanno messi a dura prova, sottraendo letti ad altre patologie. Il vaccino è una protezione per noi stessi e per chi ci sta vicino. Con un pensiero soprattutto ai soggetti più fragili, siano essi bambini o anziani».

Nel Centro Servizi saranno al lavoro 4 medici 6 infermieri, 1 coordinatore infermieristico, 1 addetto amministrativo e moltissimi volontari della Protezione Civile di Zogno, dei gruppi alpini di Zogno, Stabello, Poscante e Somendenna, delle le associazioni di volontariato Auser e Non solo sogni e del Gruppo Giovani di Zogno.

«Siamo a disposizione della Comunità – aggiunge l’assessore all’edilizia privata, attività produttive e turismo del Comune di Zogno, Giampaolo Pesenti – e siamo determinati ad essere d’aiuto al personale sanitario dell’ospedale Papa Giovanni XXIII nel combattere la pandemia. Essere al fianco dei sanitari e registrare la partecipazione di un numero così significativo di volontari è un segnale importante, di ricostruzione dell’intero tessuto sociale. In questa sofferenza collettiva la partecipazione del territorio è un segnale importante. L’emergenza ci ha unito».

Gli orari di apertura del Centro sono lunedì 20 dicembre dalle 14 alle 20, martedì 21 dalle 8 alle 14, mercoledì 22 dicembre dalle 14 alle 20, giovedì 23 dicembre dalle 8 alle 14, da martedì 28 dicembre al 31 dicembre dalle 8 alle14 e dal 2 gennaio al 31 gennaio dal lunedì al venerdì sempre dalle 8 alle 14, ad eccezione del sabato e della domenica.

È tutto pronto anche all’Ospedale Civile di San Giovanni Bianco, l’altro centro vaccinale, oltre all’Ospedale Papa Giovanni XXIII, dedicato alla fascia di età 5-11 anni . Le vaccinazioni saranno effettuate a partire da sabato 18 dicembre . Gli appuntamenti sono previsti dalle ore 14 alle ore 20 al sabato e dalle ore 8 alle ore 14 di domenica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA