Valbondione imbiancata, paese da fiaba  Settimana di venti freddi dalla Russia
Neve a Valbondione (Foto by Mirco Bonacorsi)

Valbondione imbiancata, paese da fiaba
Settimana di venti freddi dalla Russia

Nevicata in alta valle domenica 18 marzo: le previsioni restano incerte per il pomeriggio. Ancora pioggia a Bergamo.

Gli abitanti di Valbondione si sono svegliati immersi in un paesaggio da fiaba. Almeno quindici centimetri di neve hanno avvolto tutto l’abitato nella prima mattinata di domenica 18 marzo. Ecco le immagini del fotografo Mirco Bonacorsi. E il meteo per l’intera giornata di domenica è segnato dall’incertezza: prevista pioggia anche nel pomeriggio sulla città di Bergamo.

Intanto la Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, nella mattinata di domenica 18 marzo, conferma la ordinaria criticità per rischio neve sulla Lombardia. «Precipitazioni deboli – spiega Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione – sono possibili ovunque, ma più probabili su Pianura Centro-Orientale, Prealpi Centro-Orientali e Appennino, per lo più concentrate tra la notte e la prima parte del mattino di domani, lunedì 19 marzo; dal pomeriggio solo occasionali e di intensità molto debole».

Limite neve intorno a 600 metri su Alpi e Prealpi Centro-Orientali e Appennino, con accumuli per lo più inferiori a 10 centimetri sopra i 600 metri; a tratti possibile neve su Pianura Orientale e fondovalle ma senza accumuli persistenti al suolo. Le problematiche principali per rischio neve possono essere legate soprattutto a difficoltà e rallentamenti del traffico stradale oltre le quote segnalate.

Secondo i metereologi di 3bmeteo.com il freddo non ci abbandonerà ancora per un po’. «Dopo aver colpito l’Europa centro-settentrionale, i venti freddi dalla Russia raggiungeranno anche l’Italia» conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che in una nota spiega: «Prepariamoci a una settimana decisamente fredda per il periodo, con tracollo termico anche di 10°C dapprima sulle regioni settentrionali, poi anche al Centrosud, il tutto sotto i colpi dei venti di bora, tramontana e grecale. Le temperature si porteranno dunque ben al di sotto delle medie del periodo, anche di oltre 8°C. Nel frattempo oltralpe si è ancora in pieno Inverno con neve a Parigi, bufere in Inghilterra, Scozia e Irlanda come nel caso di Manchester e temperature abbondantemente sottozero».

«Il calo delle temperature favorirà inoltre nevicate anche a bassa quota – prosegue Ferrara di 3bmeteo.com –: lunedì 19 marzo deboli nevicate in collina al Nord ma a tratti misti a pioggia possibili anche in pianura sul Nordest, in particolare Emilia, Lombardia orientale, Veneto e coste friulane. Fiocchi dunque non esclusi ancora a Bologna ma anche sulla costa veneziana settentrionale. Da martedì a giovedì il maltempo si concentrerà al Centrosud liberando il Nord Italia, con neve in collina inizialmente al Centro, ma a tratti in pianura sulle interne marchigiane, poi anche al Sud».

«La situazione resterà molto dinamica anche nei giorni a seguire, con un marzo che proseguirà decisamente “pazzerello”. Sino a fine mese sono infatti attese altre perturbazioni con temperature a tratti sotto le medie del periodo non solo in Italia ma anche in Europa. Insomma la primavera può davvero attendere quest’anno» concludono da 3bmeteo.com.


© RIPRODUZIONE RISERVATA