Valzer delle cattedre in Bergamasca Uno studente su tre ha cambiato prof

Valzer delle cattedre in Bergamasca
Uno studente su tre ha cambiato prof

L’anno iniziato dietro a una cattedra e poi il trasferimento. Con il risultato che uno studente bergamasco su tre ha dovuto cambiare prof dall’inizio dell’anno ad oggi.

Secondo i calcoli dei sindacati sono duemila i docenti sostituiti da settembre. «Il problema - conferma Elena Bernardini, di Cgil Scuola - sono state le nomine ad avente diritto, che, unite a un ritardo nelle assunzioni che si è protratto fino al 15 settembre, ha creato diversi problemi. A novembre, quando il Ministero ha dato ordine di chiudere definitivamente tutte le procedure di assunzione, era davvero tardi. Nella nostra provincia sono stati più di duemila i posti che sono stati assegnati dalle singole scuole, di questi, più di mille alle medie e soprattutto sul sostegno. Adesso la situazione è tranquilla, a novembre si è stabilizzata anche se possiamo sottolineare comunque che c’è una carenza di personale specializzato, in particolare sul sostegno e su classi di concorso come matematica, alcune materie tecniche e gli insegnanti di scuola elementare».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 10 gennaio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA