Vi ricordate le scadenze di oggi?
Ultimo giorno per pagare Tasi e Imu

Dal 2016 la Tasi non ci sarà più. Gandi: l’abolizione del Patto di stabilità rappresenta una svolta per i Comuni.

Vi ricordate le scadenze di oggi? Ultimo giorno per pagare Tasi e Imu

Oggi è l’ultimo giorno utile per pagare Tasi e Imu. Suona insomma l’ultima campanella per i ritardatari. In questi giorni a Palazzo uffici la situazione ai Tributi è sotto controllo. «Non ci sono state code particolari» spiegano dal Comune. La scadenza della Tasi a Bergamo interessa circa 40 mila contribuenti, più i 20 mila che devono pagare l’Imu che riguarda seconde case e gli altri immobili.

Sarà l’ultima Tasi che gli italiani dovranno pagare come ha promesso Renzi, annunciando che dal 2016 verrà abolita l’imposta comunale sull’abitazione principale, fatta eccezioni per le case di lusso e i castelli. Si continuerà invece a pagare anche il prossimo anno l’Imu che non è stata abolita. Le tasse sulla casa fruttano complessivamente a Palazzo Frizzoni circa 57 milioni: 10,9 milioni arrivano dalla Tasi. Risorse che dal prossimo anno verranno a mancare. Il premier ha promesso che la mancata entrata verrà compensata ai Comuni, in che modo non è ancora stato deciso. «Mi accontenterei di un taglio minimo, non pretendo di riceverli tutti» ha detto ieri l’assessore al Bilancio Sergio Gandi intervenendo all’incontro sull’impatto della legge di stabilità sui bilanci comunali, promosso dall’Anci a Palazzo Frizzoni. «La legge di Stabilità in discussione – ha proseguito – rappresenta una svolta. Non solo perché sono finiti i tagli sulla parte corrente, ma perché dal prossimo anno non ci sarà più il Patto di stabilità. Questo ci permette di dare un po’ di fiato agli investimenti, 33 milioni nel 2015». Una buona notizia dopo anni di lacrime e sangue per i bilanci comunali. Con una contraddizione di fondo: nonostante un inasprimento del prelievo fiscale locale (+ 1,4 miliardi), le risorse a disposizione dei Comuni lombardi sono scese di 354 milioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA