Via i tre passaggi a livello in città Si parte nel 2018 alla Trucca

Via i tre passaggi a livello in città
Si parte nel 2018 alla Trucca

Poi sarà la volta, nel 2020 di Boccaleone e infine di quello di via Moroni.

«Si partirà dal passaggio a livello di via King, che sarà eliminato nella prima metà del 2019; l’anno seguente, nel 2020, interverremo a Boccaleone. Successivamente in via Moroni. In questo modo risolveremo tre nodi della viabilità cittadina, tre strozzature». È il sindaco Giorgio Gori a dare i tempi dell’intervento di rimozione dei passaggi a livelli di Bergamo, annunciato dall’amministratore delegato di Rfi, Maurizio Gentile, in occasione del via ai lavori della fermata dell’ospedale «Papa Giovanni XXIII».

Il passaggio a livello di Boccaleone

Il passaggio a livello di Boccaleone

I 70 milioni di euro stanziati da Rfi per il raddoppio della Ponte-Montello comprendono infatti anche gli interventi per l’eliminazione dei tre punti pericolosi. Si partirà - probabilmente già l’estate prossima - proprio da via King, vicino all’ospedale. Come ricorda l’assessore regionale alle Infrastrutture Alessandro Sorte il 30 novembre 2015 portava in Giunta l’accordo quadro con le ferrovie per la fermata dei treni all’ospedale Papa Giovanni. «Ottenendo – precisa – che nel piano d’investimenti Rfi inserisse, a suo carico, i 6,5 milioni di euro necessari per la fermata e l’eliminazione del passaggio a livello, con la realizzazione di un sottopasso». Nel dettaglio, 1,5 milioni di euro per la fermata e 5 milioni per eliminare la «barriera» del passaggio a livello.



Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 5 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA