Vorresti vivere in una ex stazione? In vendita quella di Borgo Santa Caterina
La ex stazione di Borgo Santa Caterina

Vorresti vivere in una ex stazione?
In vendita quella di Borgo Santa Caterina

Vivere in una stazione, o meglio, una ex stazione, a poca distanza dal centro di Bergamo. Il sogno è possibile: basta partecipare all’asta dell’Agenzia del Demanio che ha deciso di mettere in vendita l’ex fermata del tram delle Valli in Borgo Santa Caterina.

Si tratta di una piccola stazione, su due piani, in piazza Loverini vicino al quartiere Finardi e all’Esselunga di via Corridoni. L’edificio è stato ristrutturato e la base d’asta è abbastanza abbordabile: 82 mila 800 euro. Le offerte possono essere presentate entro il 15 settembre alle 12.30. A questo link trovate le informazioni.

Un sogno romantico sì, ma qualche difetto c’è. L’immobile è stato ristrutturato esternamente, ma all’interno è da rifare e la classe energetica è bassa. In più è sottoposto a vincoli storico artistici. Ecco la descrizione comparsa sul sito dell’Agenzia del Demanio

«Trattasi di fabbricato a due piani fuori terra con originaria destinazione a “casello ferroviario” – vecchia fermata Borgo Santa Caterina. Il fabbricato è costituito al piano terra da due locali, al primo piano vi sono altri due locali con disimpegno e servizio il tutto rivestito da un’area esterna pertinenziale. L’edificio è stato oggetto di sistemazione esterna consistente nel rifacimento delle facciate, sostituzione di porte, finestre e persiane con nuovi infissi, dotati di vetri isolanti, con vetrocamera, pavimentazione e nuova recinzione di delimitazione area cortilizia in rete metallica. L’immobile necessita di interventi di sistemazione interna. L’immobile è stato sottoposto a tutela da parte del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con provvedimento del 19.07.2013, per il suo valore storico artistico, ai sensi del D.Lgs. n. 42/2004. Da attestato di prestazione energetica redatto in data 11/07/2016, l’immobile è inserito in Classe Energetica “E”».


© RIPRODUZIONE RISERVATA