Vuoi fare il pompiere come Grisù? Ci sono i corsi per provare a diventarlo
Il draghetto Grisù, cartone animato degli anni ’70

Vuoi fare il pompiere come Grisù?
Ci sono i corsi per provare a diventarlo

A Bergamo la Cgil organizza corsi per preparare i futuri candidati al concorso con cui il Ministero dell’Interno assumerà 250 nuovi Vigili del Fuoco.

Da grande voglio fare il pompiere!! Gridava in un cartone animato degli anni settanta il draghetto di nome Grisù. Se venisse a sapere di questo concorso certo non perderebbe l’occasione di partecipare e probabilmente si iscriverebbe anche ai corsi preparatori che la Cgil di Bergamo ha organizzato a partire dal 19 dicembre.

Scherzi a parte, come annunciato qualche settimana fa, infatti, la Funzione Pubblica Cgil di Bergamo, in collaborazione con l’Associazione Proteo, promuove un ciclo di incontri per prepararsi a sostenere il Concorso pubblico del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco che metterà a disposizione 250 posti. Il Concorso, per titoli ed esami, costituisce una buona opportunità occupazionale a tempo indeterminato come dipendente del Ministero dell’Interno, ma prima di tutto apre le porte ad un lavoro che diventa una vera e propria passione. Ne è convinto il delegato FP-CGIL e, appunto, vigile del fuoco Stanislao Liuzzi che invita i giovani ad avvicinarsi alla professione: «Sono pochi i bergamaschi che normalmente rispondono a un bando del genere e che si presentano al concorso. Con questo appello, cerchiamo di invitare i bergamaschi a intraprendere una professione di grande valore e dalla grande utilità sociale».

Ricordiamo che chi voglia partecipare al Concorso (che si svolgerà in una data non ancora comunicata, ma con ogni probabilità nei primi mesi del 2017) dovrà presentare domanda entro il 15 dicembre 2016 utilizzando la procedura informatica disponibile all’indirizzo https://concorsi.vigilfuoco.it

Al Concorso potranno concorrere sia uomini che donne con titolo di studio della scuola dell’obbligo, che abbiano un’età compresa tra i 18 anni e i 30 anni non compiuti (età elevabile a 37 non compiuti per coloro che già prestano servizio come vigili del fuoco volontari; vedi sotto gli altri requisiti). Il corso della FP-CGIL sarà articolato in 14 lezioni dedicate ai contenuti previsti dal Bando. I corsisti potranno accedere ad una piattaforma on line con testi, registrazioni audio delle lezioni, materiali di studio ed esercitazioni. Si comincia lunedì 19 e martedì 20 dicembre: i primi due incontri sono gratuiti, aperti a tutti, previa prenotazione, con informazioni sul bando, sulle prove e con una simulazione ed esercitazioni sui test preselettivi di abilità logica. Per iscriversi è necessario prenotarsi inviando una mail a [email protected], con i propri dati anagrafici, titolo di studio conseguito o ultima classe frequentata, recapito telefonico e mail. Per rapide informazioni telefoniche contattare 3337498199.

Nel mese di gennaio 2017, poi, si svolgeranno i successivi 12 incontri sui temi oggetto del test preselettivo con lezioni ed esercitazioni. Le lezioni si svolgeranno dalle ore 18 alle ore 20 presso l’auditorium dell’Istituto per la Chimica “Natta” a Bergamo in Via Europa 15, a fianco della Clinica Gavazzeni. La quota di partecipazione è di 50€ da versare in contanti all’inizio del corso oppure con bonifico bancario o conto corrente postale, o con carta di credito on line. Le modalità sono indicate sul sito di Proteo all’indirizzo http://www.cgil.bergamo.it/index.php/le-associazioni/proteo

«Oggi in provincia di Bergamo noi vigili del fuoco siamo circa 300, di cui un centinaio al lavoro alla centrale di via Codussi, il resto dei colleghi in quattro distaccamenti permanenti a Orio al Serio, Dalmine, Zogno e Clusone» spiega Liuzzi. «Ogni anno in tutta la bergamasca siamo coinvolti in media in 5.000-5.500 interventi. Esiste poi il mondo del volontariato, presente attivamente in altri cinque distaccamenti a Treviglio, Madone, Gazzaniga, Lovere e Romano di Lombardia, in cui sono operativi solo volontari, persone che normalmente svolgono altre professioni».

Requisiti di ammissione al concorso:
a) cittadinanza italiana;
b) godimento dei diritti politici;
c) non aver compiuto 30 anni di età; gli iscritti da almeno un anno negli elenchi del personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco in possesso degli altri requisiti non devono aver compiuto 37 anni di età
d) possesso dei requisiti psico-fisici ed attitudinali di cui al decreto del Ministro dell’Interno 11 marzo 2008, n. 78 e successive modifiche ed integrazioni;
e) possesso del titolo di studio della scuola dell’obbligo;
f) possesso delle qualità morali e di condotta di cui all’articolo 26 della legge 1° febbraio 1989, n. 53 nonché all’articolo 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.


© RIPRODUZIONE RISERVATA