«WhatsApp diventerà a pagamento» L’ennesima bufala circola in rete

«WhatsApp diventerà a pagamento»
L’ennesima bufala circola in rete

Ennesima catena di Sant’Antonio che mette in guardia gli utenti di WhatsApp. «Diventerà a pagamento», ma è una bufala.

Circola da qualche giorno l’ennesima bufala sul prossimo pagamento di WhatsApp, il servizio di messaggistica più popolare del pianeta. Stavolta l’autore dell’allarme ha inserito perfino un nuovo direttore chiamato Yong Lin per rendere credibile il messaggio. A giudicare dal numero di condivisioni, migliaia, c’è riuscito. «Dopo la nuova vendita del servizio finora gratuito offerto da Whatsapp - si legge nella bufala -, il nuovo direttore Yong Lin, durante la conferenza a stampa tenuta stamani 03 Gennaio 2018 a Shangai ha annunciato che da sabato mattina 13 Gennaio 2018 whatsapp diventerà a pagamento! Se hai almeno venti contatti manda questo messaggio a loro. Così risulterà che sei un utilizzatore assiduo e il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito (ne hanno parlato al tg). Whatsapp costerà 0,01€ al messaggio. FATE GIRARE». Ovviamente è tutto falso


© RIPRODUZIONE RISERVATA