Yara, depositato a Como l’appello -Video «Bossetti ha fiducia nella giustizia»
Massimo Bossetti

Yara, depositato a Como l’appello -Video
«Bossetti ha fiducia nella giustizia»

L’avvocato Salvagni attacca: «Il processo non regge. Ci siamo trovati di fronte a una sentenza e a un processo che ha fatto a stracci il diritto sostanziale, il diritto processuale e il diritto costituzionale»

Gli avvocati di Massimo Bossetti, il carpentiere di Mapello condannato per l’omicidio di Yara Gambirasio hanno depositato in Tribunale a Como l’appello. L’avvocato Claudio Salvagni si è presentato al quinto piano del palazzo di giustizia di Como venti minuti prima della chiusura della cancelleria per depositare l’appello contro la condanna all’ergastolo per il suo assistito. Salvagni, assieme al collega Paolo Camporini - difende Bossetti.

Gli avvocati Claudio Salvagni e Paolo Camporini

Gli avvocati Claudio Salvagni e Paolo Camporini
(Foto by Beppe Bedolis)

«Bossetti ha ancora fiducia nella giustizia» ha detto Salvagni all’uscita. L’avvocato ha poi attaccato le conclusioni della corte d’Assise di Bergamo: «Il processo non regge. Ci siamo trovati di fronte a una sentenza e a un processo che ha fatto a stracci il diritto sostanziale, il diritto processuale e il diritto costituzionale. Abbiamo assistito a un processo dove i consulenti hanno fatto a gara per smentire loro stessi. Si è letteralmente fuggiti al confronto con la difesa in materia di prova scientifica». Il ricorso, 258 pagine in tutto, è stato depositato a Como per «comodità» in quanto entrambi i difensori di Massimo Bossetti hanno studio in città e hanno «lavorato tutta la notte per concluderlo».
L’intervista all’avvocato Claudio Salvagni fuori dal Tribunale di Como .


© RIPRODUZIONE RISERVATA