Sabato 21 Giugno 2014

Vacanze sì, ma nel Paese d’origine

Amici e colleghi consigliano la meta

Si conferma il trend che vede i viaggiatori europei scegliere di passare le proprie vacanze nel paese d’origine. I risultati della ricerca condotta da Euromonitor e analizzata da MasterCard sui trend di viaggio mostra che le persone che passeranno le ferie nella loro nazione nel 2014 sono cresciute del 114%.

Secondo la ricerca realizzata su 2.2 milioni di persone, la maggior parte degli europei preferisce sfruttare a pieno il tempo libero muovendosi in zone che conosce bene. Tra le nazioni più interessate dal fenomeno, Francia, Spagna, Germania, Regno Unito e Ucraina.

Il trend coinvolge anche il nostro paese: più del 70% dei rispondenti, nel 2014, partirà alla scoperta delle bellezze dell’Italia. Per chi invece sceglierà l’estero, l’Europa è la meta d’elezione: i paesi più amati dagli italiani sono Spagna, Francia, Regno Unito, rispettivamente con 13,4%, 11% e 8,5% delle preferenze. USA (quasi al 5%) ed Egitto (3%) sono comunque nella top ten.

L’analisi relativa alle abitudini di viaggio mostra che passare le vacanze nel proprio paese sia una abitudine in crescita: secondo una ricerca condotta dalla Commissione Europea nel 2013, l’anno scorso più di due europei su cinque hanno passato le ferie nella loro nazione, mentre meno di un quinto degli italiani ha lasciato l’Europa .

Pianificare il viaggio con la famiglia Sempre secondo lo stesso report, gli europei cercano rassicurazione sin dall’inizio sul tema dell’organizzazione del viaggio: più della metà (il 56%) considera i consigli di amici, colleghi e famigliari «i più importanti» durante la pianificazione di un viaggio. E anche nel momento in cui la destinazione del viaggio è finalmente raggiunta, la ricerca di comfort e sicurezza non cessa: quasi la metà degli europei (il 46%) ha scelto una vacanza al mare rispetto ad attività più avventurose.

Considerato che visitare amici e parenti è la seconda ragione, dopo la voglia di mare, per viaggiare, seguita dalla bellezza dell’ambiente naturale, non stupisce che l’Europa sia meta preferita: l’offerta di vacanze, panorami e attività è, infatti, sconfinata.

In merito al turismo internazionale, gli stranieri confermano il fascino del Bel Paese: l’Italia, infatti, è il paese preferito per più del 7% degli europei. Il nostro paese è particolarmente amato dagli svizzeri (quasi il 24% lo sceglie), dagli austriaci (15%) e dagli spagnoli (14%).

I metodi di spesa all’estero

La ricerca presa in considerazione da MasterCard ha sottolineato l’importanza crescente degli strumenti di pagamento elettronico in confronto con il contante. Gli strumenti di pagamento elettronico, infatti, sono sempre più spesso i «perfetti compagni di viaggio”: il 66% degli italiani li ha scelti come strumento più facile, sicuro e comodo per realizzare i propri acquisti all’estero, mentre solo il 34% ha scelto il contante.

© riproduzione riservata