Festival pianistico «Michelangeli»
Un grande successo in Cina

Festival pianistico «Michelangeli» Un grande successo in Cina

Duemila persone hanno applaudito giovedì 19 novembre il concerto inaugurale del Beijing «Arturo Benedetti Michelangeli» Piano Festival nell'avveniristico National Centre for the Performing Arts di Pechino. Protagonista la China Broadcasting Symphony Orchestra diretta da Pier Carlo Orizio con Enrico Pace al pianoforte solista.

«L'Europa romantica» è il tema della prima edizione di questa rassegna nata da una costola del Festival pianistico internazionale di Bergamo e Brescia, e l'avvio è stato di grande impatto per il pubblico cinese con il Concerto n. 2 di Rachmaninov e la Sinfonia n. 5 di Ciaikovskij.

Il Beijing Piano Festival, organizzato in collaborazione con il China Broadcasting Performing-Arts Group, è nato in seguito al successo della tournée organizzata lo scorso anno a Pechino, Shanghai, Canton, Shenzhen e Hong Kong per presentare la 46ª edizione del Festival «Michelangeli» dedicata proprio alla Cina, oltre che a un caposaldo della musica occidentale come Johann Sebastian Bach. Anche stavolta l'accoglienza è stata delle migliori.

Per l'apertura del Festival i cinesi hanno dato un ricevimento nel Palazzo del Popolo, dove proprio il giorno prima era stato ospitato il presidente degli Stati Uniti, Barak Obama. Insieme al vicepresidente del Festival pianistico, Silvio Galli, e al direttore artistico Pier Carlo Orizio, c'erano Pimin Zang, viceministro e responsabile dell'Amministrazione di radio, tv e cinema di Stato cinesi, e Wu Zuquiang, uno dei maggiori compositori pechinesi.

Il Beijing Piano Festival è continuato nei giorni successivi: in totale sono in programma otto concerti. Il 23 novembre sarà la volta di Pietro De Maria, il 24 toccherà a Boris Berezovsky con la China Broadcasting Symphony Orchestra diretta da YongYan Hu, il 26 e il 27 di scena saranno Carlo Guaitoli e di Olga Kern, il 28 Enrica Ciccarelli suonerà con la China Broadcasting Chinese Orchestra diretta da Pang Kapang, il 29 gran finale con Pier Carlo Orizio che dirigerà la China Broadcasting Symphony Orchestra e Aleksandar Madzar solista.

In parallelo al Beijing Piano Festival si sta svolgendo una masterclass tenuta da Enrica Ciccarelli, che ha selezionato sette giovani pianisti che la seguiranno in questo percorso. Un paio di loro ha lo stesso insegnante di Lang Lang, il talentuoso pianista che il pubblico del Festival «Michelangeli» ha avuto modo di conoscere la scorsa primavera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA