Domenica 17 Gennaio 2010

Don Chisciotte da applausi
Guarda il video del balletto

Un 2010 di grande qualità produttiva quello al Creberg Teatro. Il primo appuntamento dedicato alla danza non poteva chiedere di meglio. Per la prima volta sul palco della prestigiosa tensostruttura sabato 16 gennaio è andato in scena il Don Chisciotte, interpretato dalla compagnia Croatian National Ballet Theatre Split, diretta da Almira Osmanovich.

Reduce dal grande successo ottenuto nella scorsa stagione con le opere Schiaccianoci e Lago dei cigni, il corpo di ballo croato, con la sua direzione artistica, ha proposto uno tra i più brillanti e divertenti spettacoli del repertorio classico. La trama ricalca parzialmente quella nata, nel 1605, dalla celebre piuma di Miguel de Cervantes Saavedra. La satira e l'ironia dello scrittore spagnolo permangono anche nella produzione danzata, così come i suoi principali personaggi scanzonati e burloni: l'hidalgo Don Chisciotte de la Mancha, il suo docile scudiero Sancho, così come l'amata Dulcinea. Ma dalla letteratura alla danza, le parole diventano gestualità e musica con l'aggiunta di qualche variante.

La produzione di Spalato, firmata dalla coreografa Valentina Ganibalova, ha recuperato infatti completamente la tradizionale versione ballata del 1869, creata dal celeberrimo coreografo francese Petipa in due atti, sulle musiche di Ludwig Minkus, musicista boemo-polacco di scuola austriaca. I padri per eccellenza del Don Chisciotte sulle punte non hanno messo al centro della storia l'anziano immaginoso cavaliere, bensì la coppia Kitri-Basilio.

Ma ecco, in breve, il canovaccio: lei è Kitri, figlia di un oste, promessa dal padre in sposa a Gamache, ricco e stupido. Lui è Basilio, barbiere squattrinato, favorito da Kitri. A nulla varrà l'opposizione del padre di lei alle nozze con il povero ma bello, grazie all'aiuto di Don Chisciotte, eccentrico gentiluomo di campagna, sognatore folle che crede di far rivivere, in tempi che non lo consentono più, lo spirito antico della cavalleria errante medioevale e che vede in Kitri la bella Dulcinea a cui destinare la sua vita e per la quale combatterà le sue battaglie, difendendola dai pericoli. Fughe d'amore, inganni, equivoci ed esplosioni di gioia accompagneranno i protagonisti verso un lieto fine.
Guarda il video dello spettacolo

k.manenti

© riproduzione riservata