Lunedì 12 Luglio 2010

Eccentrici: arriva Johnny Melville
maestro scozzese di clownerie

Di nuovo senza una fissa dimora, «Eccentrici» reinventa il suo progetto, ampliando la gamma degli spettacoli in cartellone. La sesta edizione della «Rassegna internazionale di arti comiche», diretta come sempre da Lorenzo Baronchelli di Ambaradan e InItinere, sceglie la via della varietà stilistica: se il debutto - lunedì 12 luglio alle 21,30 nel cortile di Palazzo Frizzoni - è con un maestro della clownerie contemporanea come lo scozzese Johnny Melville, il secondo appuntamento sarà con Casinò vertical degli Eventi Verticali, ovvero una produzione di acrobatica su parete, dal taglio comico e parodistico, in scena il prossimo 20 luglio al Polaresco.

È la veste assunta quest'anno dalla rassegna, che è sostenuta dagli Assessorati alla cultura e alle politiche giovanili del Comune di Bergamo (che l'hanno inclusa in «Bergamo Estate»), dal Comune di Dalmine (che ha voluto una data per sé), dalla Fondazione della Comunità Bergamasca e dalla Fondazione Cariplo (a cui fa capo il Progetto Etre a cui partecipa la residenza teatrale InItinere).

In sei edizioni «Eccentrici» ha portato una ventata di aria nuova, mostrando come, al di là del cabaret e delle sue declinazioni televisive, esista una vasta tipologia comica: la clownerie più o meno legata alla sua origine circense e pantomimica, dalla «visual» alla «stand up comedy». Ora la manifestazione torna - come già fece qualche anno fa, quando letteralmente «vagava» per le vie di Città Alta - a immettere nel suo programma un riferimento alla teatralità di strada, e in più aggiunge una nuova produzione «da sala».

In tutto sono cinque titoli, quattro a luglio e uno a settembre, in sette repliche: Best of Johnny di Melville stasera, Casinò vertical il prossimo 20 luglio, FlamenComedy  di Paul Morocco con gli Olè il 27 (di nuovo a Palazzo Frizzoni), The Tamarros di Ambaradan il 20 (a Dalmine in piazza Caduti 6 luglio 1944) e Tempesta! di Slapsus e Luna e Gnac il 17-19 settembre (all'ex-Monastero di Valmarina, a Bergamo).

Si passa dalla versatile clownerie di Melville (uno che trascorre dal mimo al monologo satirico, in più lingue e più tecniche, con la massima disinvoltura) all'acrobatica da teatro-circo degli Eventi Verticali. Si riparte dalla comicità musicale dell'inedita alleanza tra lo statunitense Morocco con lo spagnolo Marcial Heredia Fernandez e l'ecuadoregno Ruben Alvear.

Si passa all'ironica marching band  di strada di «The Tamarros», una sorta di parata in stile anni '70. Si conclude rovesciando in parodia l'ultima opera di Shakespeare, per la regia di Carlo Rossi della Filarmonica Clown. C'è di tutto, per tutti i gusti. Un'ultima nota su Melville, con cui la rassegna gioca subito la sua carta migliore. In 35 anni di carriera, il 62enne artista britannico ha attraversato l'intera gamma della clownerie moderna, oltre a percorrere il mondo con i suoi spettacoli caustici e surreali.

Ricordiamo tra di essi almeno Come Again, Dirty Money e il più recente (e «politico») European Blues. Inizio ore 21,30 (tranne Tempesta!, ore 20.45). In caso di maltempo, Best of Johnny e FlamenComedy saranno all'auditorium di piazza Libertà. Per informazioni: www.ambaradan.org, tel. 339.5695570.
 Pier Giorgio Nosari

m.sanfilippo

© riproduzione riservata