Martedì 31 Agosto 2010

Notti di Luce: mercoledì sera
Bozzetto al Teatro Sociale

Anche per questa edizione i promotori di Notti di Luce non hanno voluto rinunciare a dedicare due serate a una finalità benefica in favore della Mensa dei Poveri dei frati Cappuccini, consapevoli della generosità dei bergamaschi, ampiamente dimostrata negli scorsi anni.

Il primo dei due appuntamenti avrà luogo mercoledì 1° settembre alle ore 21 al Teatro Sociale in Città Alta con «Bruno Bozzetto, notti di linee (animate)», un incontro con il più importante e pungente cartoonist italiano e i suoi disegni animati. Un'occasione per conoscere l'uomo che da mezzo secolo fa il contrappunto umoristico della nostra vita e delle nostre abitudini.

Durante la serata Bozzetto realizzerà dal vivo alcuni disegni in animazione interagendo con il pianoforte e l'elettronica di Roberto Frattini, suo storico collaboratore dal 1985 e autore delle colonne sonore dei suoi più importanti film.

Si tratta di un'esperienza assolutamente unica, progettata in esclusiva per Notti di Luce che prevede anche la proiezione di alcuni spezzoni dei filmati più noti: Allegro non troppo, ll signor Rossi al camping, Europa/Italia., Cavallette. Opere per le quali Bozzetto ha vinto premi internazionali e ottenuto nomination prestigiose come quella del 1991 da parte dell'Academy of Motion Picture Arts and Sciences a Los Angeles e l'Orso d'Oro al Festival di Berlino.

Il giornalista Pier Giorgio Nosari condurrà la serata dialogando con Bozzetto e Frattini sul rapporto tra immagini e musica, sulle nuove tecnologie di animazione, sui temi trattati nei diversi filmati. I biglietti (10 euro) sono in vendita al Convento dei Frati Cappuccini, in via Cappuccini, e al CDpM, via De Amicis (zona Carducci) dalle ore 15 alle ore 19.

Anche per il secondo spettacolo a pagamento di giovedì 2 settembre alle ore 21 al Teatro Sociale (David Cats, Grand Hotel Magic) il costo del biglietto è di 10 euro. Per i dettagli della programmazione consultare il sito www.nottidiluce.com 

m.sanfilippo

© riproduzione riservata