Sabato 02 Ottobre 2010

Dal S. Giorgio al Teatro Olimpico:
debutto d'attrice per Anna Tucci

Tre anni fa, dopo aver concorso con altri ottocento aspiranti allievi, è riuscita a entrare nei primi sedici giovani che hanno avuto l'opportunità di seguire il corso di recitazione della Scuola nazionale di Cinema di Roma, a Cinecittà, l'unico istituto statale in Italia riconosciuto per l'insegnamento dei mestieri legati all'attività cinematografica. Dopo aver studiato con grandi artisti, ora le si presenta la prima occasione per varcare la soglia di un teatro importante. Anna Tucci, 25 anni, bergamasca, figlia di un noto avvocato di Bergamo, martedì 5 ottobre debutterà al Teatro Olimpico di Roma come protagonista di uno spettacolo allestito e prodotto dal Festival per la nuova drammaturgia «I Quartieri dell'Arte» , attivo da 14 anni tra Viterbo, Caprarola, Tuscania e Roma, un festival riconosciuto come importante piattaforma di lancio per giovani registi, drammaturghi e attori.

Lo spettacolo si intitola «Ulisse chatta con gli dei, Amleto gioca alla playstation, Raskolnikov legge fumetti». Il testo è stato scritto da Viliam Klimacek, drammaturgo slovacco che ha vinto diversi premi nella sua nazione e che collabora da qualche anno con il festival. La regia sarà della giovane ed emergente Eleonora Pippo. Il ruolo di Anna Tucci sarà quello di Ofelia, personaggio attorno al quale ruota la vicenda.

«Sono molto emozionata - ha detto Anna Tucci -, non avrei mai pensato, prima ancora di diplomarmi, di riuscire a calcare un palcoscenico importante. È una grande soddisfazione, un primo traguardo dopo tanto impegno e tanti sacrifici».

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 3 ottobre

fa.tinaglia

© riproduzione riservata