Lunedì 07 Marzo 2011

Martedì auguri a tutte le donne
tra letture, musica e shopping

Una festa per tutte: impegnate sul lavoro e nel sociale, amanti dello shopping e modaiole, casalinghe che ogni giorno si districano tra le faccende domestiche e i figli, adolescenti che si affacciano alle difficoltà della società, manager, insegnanti, anziane, nonne. Tutte semplicemente donne. Una festa, quella dell'8 marzo, che per alcune è solo retorica, per tante è occasione di ricordare l'impegno che nei secoli ha visto proprie simili battersi per l'uguaglianza e il rispetto dei diritti dell'«universo rosa». Bergamo ha in serbo molte iniziative per la giornata che si celebra in tutto il mondo: una festa che è anche e soprattutto un momento di riflessione sulla condizione femminile, nella società, nella famiglia e sul posto di lavoro.

LAVORO E SICUREZZA
Non è un caso che Anmil (Associazione nazionale mutilati e invalidi sul lavoro) con Inail dedichino, proprio l'8 marzo, un incontro per «fare il punto sulla sicurezza sul lavoro al femminile e far conoscere le condizioni delle donne all'indomani di un infortunio, per comprendere meglio come prevenzione e tutela rappresentino due aspetti imprescindibili di uno stesso problema che richiede un forte impegno sociale e istituzionale». L'appuntamento è nella sede Anmil di via Pradello a Bergamo alle 11 e vi parteciperanno il presidente nazionale Anmil Franco Bettoni, il presidente provinciale Luigi Feliciani, la direttrice Inail Maria Aurelia Lavore, l'assessore provinciale all'Istruzione, formazione, lavoro e sicurezza Enrico Zucchi. Nella stessa occasione verrà presentato il concorso «Foto-biografia», dedicato a tutte le donne rimaste vittime di un incidente sul lavoro. Non solo riflessione sul lavoro, ma anche un'occasione per puntare sul sapere e la cultura, tutta in chiave «rosa». È stata questa la scelta del Comune di Lallio.

LETTURE D'AUTORE
L'assessorato alla Cultura di Lallio, infatti, per martedì alle 20,30 all'auditorium del polo scolastico di via Locatelli (ingresso libero), organizza una sera all'insegna di musica e letture d'autore. Sul palco saliranno i docenti dell'Associazione Artistico-Musicale Libera Musica; i maestri Bombardieri (fiati), Gentilini (chitarra) e Di Gioia (percussioni) eseguiranno vari intermezzi musicali cui si alterneranno le letture degli attori di Pandemonium Teatro. I brani scelti saranno tutti dedicati alla donna e attingeranno a testi di Patricia Highsmith, Luciana Litizzetto, Barbara Garlaschelli, Cristina Donà, Goffredo Parise e Antonia Susan Byatt. Inoltre, sarà possibile visitare la mostra pittorica dell'artista Liudmila Bielkina Ivanova, che rimarrà aperta fino al 13 marzo: nella biblioteca si potrà invece trovare un'accurata selezione di testi ispirati alle tematiche femminili.

ARTE AL FEMMINILE
Punta sull'arte e la cultura anche il Comune di Gorle, che all'auditorium-biblioteca di via Roma fino al 13 marzo (feriali 15,30-18,30, festivi 10-12 e 15,30-18,30) organizza una mostra di opere degli artisti gorlesi che espongono per l'8 marzo e che si intitola «Donna».

RELAX AL FEMMINILE
Ma la festa della donna è anche occasione di relax e shopping: «GombitHotel», infatti, offre un pacchetto esclusivo che comprende il soggiorno in una delle 13 camere del primo boutique hotel nel cuore di Città Alta e la consulenza di una personal shopper professionista, che guiderà gli ospiti tra le boutique e i migliori negozi della città.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata