Lunedì 07 Marzo 2011

Il signore del blues a Bergamo
Bibb in concerto il 28 giugno

Finalmente Eric Bibb a Bergamo. Eravamo pronti ad ascoltarlo all'Auditorium di piazza della Libertà la sera di un venerdì di maggio del 2008, ma lo sciopero dei voli ci rovinò la festa. Ora segnatevi la nuova data, c'è tutto il tempo: martedì 28 giugno. Perché questo sarà un concerto imperdibile. Lo sa bene Gigi Bresciani che sotto le insegne della sua Geomusic ha appena registrato il tutto esaurito della breve tournée italiana che il signore del blues ha tenuto nelle scorse settimane da Sassari a Torino, da Lugagnano di Sona (Verona) a Mezzago (Monza Brianza), per poi chiudere a Pescara. «Sarà accompagnato da un altro chitarrista e probabilmente un secondo musicista. Vedremo di chi si tratterà», informa il promoter della Valgandino. Non ci dispiacerebbe se al loro fianco tornasse il talentuoso armonicista Grant Dermody che ha suonato con Bibb al Bloom. Siccome Bresciani dopo trenta vuol fare trentuno, ha già in mente di inserire il bluesman americano «in un progetto speciale votato anche al gospel tra fine novembre e i primi di dicembre». Buona idea. Bibb è un artista solare, elegante, sul palco e fuori. Suona in acustico, ha un arpeggio scintillante, una bella voce e un carisma innato, che coinvolge il pubblico.

Bibb, nato a New York in una famiglia di musicisti, ha pizzicato le prime corde a sette anni, mentre in casa sua bazzicavano amici (e primi maestri del piccolo Eric) come Bob Dylan e Pete Seeger.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata