Lunedì 02 Maggio 2011

Bergamo, al Caffè Letterario
il primo 33 giri di Lucio Battisti

Giovedì 5 maggio al Caffè Letterario di Bergamo sarà presentato «Amore, libertà e censura. Il 1971 di Lucio Battisti», il nuovo libro dell'esperto di musica e conduttore radiofonico Donato Zoppo, edito da Aereostella.

Condurrà l'incontro la giornalista Francesca Grispello, saranno presenti l'autore e Franz Di Cioccio, batterista e vocalist della Premiata Forneria Marconi, nonché Giorgio Piazza, primo bassista del gruppo.

A quarant'anni di distanza dalla sua uscita, Donato Zoppo racconta la vicenda di «Amore e non amore», il primo vero 33 giri del cantante: un concept-album con quattro focose canzoni rock-blues registrate dal vivo in studio, quattro strumentali con l'orchestra diretta dallo stesso Battisti e i lunghissimi titoli di Mogol, la copertina con una misteriosa donna nuda. Il disco fu anche oggetto di un episodio di censura: La commissione d'ascolto della Rai decise di bocciare «Dio mio no», brano considerato troppo esplicito.

Grazie alle testimonianze inedite dei protagonisti dell'epoca il libro affronta le caratteristiche dell'album nel 1971 di Battisti: l'anno della definitiva rottura con la stampa, di rivoluzionarie partecipazioni in tivù, di «Pensieri e parole» e «La canzone del sole» ma anche della cult-song «Le tre verità», amatissima dai cultori del rock progressivo.

m.marzulli

© riproduzione riservata