Martedì 26 Luglio 2011

L'Italia si racconta a InChiostro
E Kiana canterà le sue Hawaii

Da venerdì 29 luglio a domenica 21 agosto al Chiostro di San Francesco di Città Alta saranno in mostra 25 lavori di artisti che hanno risposto all'invito di Francesco Pedrini, docente di disegno all'Accademia Carrara e curatore del ciclo di mostre Little Italy, a rivisitare l'Italia. Inoltre, venerdì 29 luglio sarà la musica a fare da protagonista nel suggestivo spazio storico di Bergamo Alta.

Reduce di successi delle prime tappe italiane del Tour 2011, Kiana presenterà anche a Bergamo alcuni brani del nuovissimo lp «Cycles, Cyclone & Chameleons» registrato negli studios di Waikiki, alle Hawaii, dove vive, e incanterà il pubblico con un repertorio ricco, blend di covers che spaziano dal pop/folk anni '60 al pop/rock contemporaneo. Il suo modo di essere, di porsi, di coinvolgere il pubblico travolge ed emoziona, grazie a un'innata capacità di comunicare attraverso note e parole.

Attorno i lavori dei 25 studenti ed ex studenti dell'Accademia Carrara che proporranno una personale riflessione artistica sull'Italia e sui suoi confini geografici. «"Facciamo l'Italia..." - spiega Francesco Pedrini - è un invito, quasi una esortazione. La dinamica è semplice: chiedere ad un gruppo di artisti di disegnare, a loro modo, i confini dell'Italia. In questo stivale ci siamo noi, i nostri luoghi, i nostri significati. Disegnare o produrre un'opera che ripercorra i confini dell'Italia non è una questione di stile ma di senso. Siamo costretti a ricordarla, a farne memoria e a "farla". Gli stili non sono nulla senza il contesto in cui sono creati, senza il significato a cui portano. Il segno ha un valore simbolico, perché è diretta traduzione, diretto trasferimento, in punti e linee del pensiero. Chi ha risposto all'invito ha dovuto innanzitutto ricordarsi dove vive e ricostruirne il profilo. L'esercizio geografico porta sempre a significati politici, filosofici, quindi a riconsiderare ciò che ci circonda e di conseguenza noi stessi. Lo stile è dare ordine al caos interiore, obbiettivo non facile da raggiungere».

La mostra collettiva, terzo appuntamento del ciclo di arte contemporanea «Little italy», sarà visitabile tutti i weekend fino al 21 agosto, durate le serate firmate In Chiostro. Dalle 19 aperitivi e tanta musica faranno come sempre da cornice all'esposizione. Tutte le serate sono a ingresso gratuito. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il numero 333.8226068 o mandare una mail a info@in-chiostro.it.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata