Martedì 17 Gennaio 2012

Ciclo di arti visive al Polaresco:
s'inizia con «Pratiche di frontiera»

Prende il via venerdì 20 gennaio, con «Pratiche di frontiera», la prima mostra di un ciclo di tre esposizioni che si terrà allo Spazio Espositivo del Polaresco, in via del Polaresco 15 a Bergamo. L'iniziativa vedrà protagonisti i tre progetti vincitori del bando di concorso «Polarexpo», destinato a progetti di arti visive ideati promossi da giovani artisti residenti nella provincia di Bergamo.

Le tre mostre – «Pratiche di Frontiera» di Umberto Rotondella (20 gennaio – 5 febbraio); «La nuda zattera di plastica» di Ivan Capotorto (24 febbraio – 11 marzo) e «Rompere l'attimo» di Riccardo Sangalli (23 marzo – 8 aprile) – saranno dunque protagoniste dello Spazio Polaresco nella prima parte dell'anno.

Il ciclo 2012 si inaugura con l'esposizione di Umberto Rotondella, pseudonimo del duo artistico composto da Umberto Perico e Andrea Rotondella.

I lavori di Umberto Rotondella spaziano dalle installazioni ai video, fino alle ambientazioni sonore. «Pratiche di Frontiera» si presenta come una mostra personale dell'artista, che raccoglie diverse opere del duo e comprende installazioni multimixed media, stampe, videoproiezioni ed installazioni audio-video.

I lavori artistici nascono da un'analisi teorica antropo-sociologica che permette agli artisti di individuare di volta in volta il mezzo più adatto per esprimersi e che nel caso specifico, come indica il titolo dell'esposizione, riflettono sugli spazi liminari, sui confini delle nostre pratiche di conoscenza, sulle frontiere urbane e sub-urbane, sulle linee vere o presunte che delimitano il territorio e le differenze culturali.

Venerdì 20 gennaio alle ore 18.30 si terrà l'inaugurazione dell'esposizione.
Ingresso libero.

PERIODO DI APERTURA
20 gennaio – 5 febbraio

ORARI APERTURA

Tutti i giorni dalle 15 alle 22

INFO
www.giovani.bg.it /
[email protected]
[email protected]

r.clemente

© riproduzione riservata