Martedì 27 Marzo 2012

All'Auditorium di piazza Libertà:
«Roma città aperta» di Rossellini

«Roma città aperta» di Roberto Rossellini sarà proiettato mercoledì 28 marzo all'Auditorium di piazza della Libertà a Bergamo: è il quinto appuntamento di «Sguardi sulla storia 2012», all'interno del progetto «Il futuro della memoria».

Nella Roma del 1943-44, occupata dai nazifascisti, la lotta, le sofferenze, i sacrifici della gente sono raccontati attraverso le vicende di una popolana, di un sacerdote e di un ingegnere comunista: la prima è abbattuta da una raffica di mitra; il terzo muore sotto le torture; il secondo viene fucilato all'alba alla periferia di Roma, salutato dai ragazzini della sua parrocchia.

Girato tra difficoltà economiche e organizzative di ogni genere, il film impose in tutto il mondo una visione e rappresentazione delle cose vera e nuova, cui la critica avrebbe dato poco più tardi il nome di neorealismo. Specchio di una realtà come colta nel suo farsi, appare oggi come un'opera ibrida in cui il nuovo convive col vecchio, i grandi lampi di verità con momenti di maniera romanzesca, in bilico tra lirismo epico e retorica populista. La stessa lotta antifascista è raccontata ponendo l'accento sul piano morale più che su quello politico, il che non gli impedì di essere il film giusto al momento giusto e di indicare attraverso le figure del comunista e del prete di borgata il tema politico centrale dell'Italia nel dopoguerra. Nastri d'argento per il miglior film e A. Magnani.

Grande successo internazionale, molti premi all'estero e una nomination all'Oscar della sceneggiatura firmata da R. Rossellini, Sergio Amidei e Federico Fellini. [Morandini]

L'evento è organizzato in collaborazione con Lab 80 film e con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale di Roma.

La proiezione è a ingresso libero, info: www.ilfuturodellamemoria.it.


Il cartellone di primavera, oltre ai film Il partigiano Johnny di Guido Chiesa di mercoledì 18 aprile e Il conformista di Bernardo Bertolucci programmato per mercoledì 25 aprile, si arrichisce anche delle Sezioni Letture in biblioteca e Teatro e cittadinanza.

Venerdì 20 aprile alle ore 20.45, presso il Centro Socio-Culturale di Bonate Sotto (Bg), si terrà l'incontro con Andrea Pioselli dal titolo La diserzione: i “Mongoli” nella Resistenza bergamasca e la strage di Monte di Nese, martedì 24 aprile alle ore 20.45 presso l'Auditorium di Piazza della Libertà di Bergamo andrà in scena lo spettacolo I grandi dittatori di Teatro delle Briciole-Solares delle Arti di Parma e venerdì 27 aprile il Comune di Filago (Bg) ospiterà, presso la Sala Polifunzionale, l'incontro I giorni alti:Bepi Lanfranchi e i suoi compagni con Angelo Bendotti, Presidente dell'ISREC di Bergamo.

INFO
www.ilfuturodellamemoria.it
facebook.com/IlFuturoDellaMemoria
twitter.com/@FuturoMemoria

r.clemente

© riproduzione riservata