Sabato 19 Maggio 2012

Sospesa «La Notte dei Musei»
Decisione in tutta Italia del Ministero

Sospesa in tutta Italia la Notte dei Musei prevista per sabato sera 19 maggio. Lo ha deciso il ministro dei beni culturali Lorenzo Ornaghi in seguito all'attentato di Brindisi. Quindi anche a Bergamo sono state state sospese tutte le attività che prevedevano tutti i musei aperti in città bassa e in Città Alta oltre a numerose iniziative culturali correlate. «Con il sofferto silenzio dei luoghi della cultura - spiegano dal Ministero -, si manifesterà, oltre che la condanna di ogni gesto di violenza, la sincera partecipazione al dolore della famiglia della vittima, di tutte le persone coinvolte nell'attentato, di tutta la città di Brindisi».

L'attentato a Brindisi si è verificato nella mattina di sabato 19 maggio. Un ordigno con tre bombole di gas è esploso davanti all'Istituto professionale Morvillo Falcone. È successo tutto intorno alle 7.50, quando i ragazzi stavano per entrare a scuola. Almeno 6 gli studenti rimasti feriti, una ragazza è morta: si tratta di Melissa Bassi, 16 anni. Una sua amica, Veronica, 16 anni, è in gravissime condizioni. Altre tre studentesse sono in prognosi riservate.

La scuola, un istituto professionale per i servizi sociali-moda-turismo frequentato soprattutto da ragazze, è stato fatto sgomberare e tutta la zona è stata transennata.

Agenti della Digos e carabinieri sono impegnati nei rilievi. L'ordigno sarebbe stato posizionato su un muretto poco fuori dall'Istituto, che si trova vicino al Tribunale di Brindisi. In questi giorni ricorre il ventennale dalla morte di Giovanni Falcone, assassinato insieme alla moglie e alla scorta il 23 maggio '92. Alla moglie di Falcone è intitolato l'istituto professionale di Brindisi. Oggi proprio a Brindisi era attesa la carovana anti-mafia partita da Roma l'11 aprile. Nelle ultime settimane nel territorio si era registrata una recrudescenza di criminalità organizzata.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata