Venerdì 22 Giugno 2012

Danza Estate, prima nazionale:
al Sociale arriva Kaze Mononoke

Penultimo appuntamento del Festival Danza Estate 2012. Al  Teatro Sociale di Bergamo Alta, in via Colleoni, martedì 26 giugno alle 21.30 è di scena la compagnia Maki Dance Theatre che presenta in prima nazionale «Kaze Mononoke».

Con una danza frutto di una sorprendente contaminazione tra hip hop theatre, danza contemporanea, house, jazz rock, breaking e linguaggi artistici innovativi, i coreografi Marisa Ragazzo e Omid Higani raccontano l'hanami, la tradizionale usanza giapponese di godere della bellezza della fioritura primaverile dei ciliegi.

Su musiche di autori vari danzano Samar Khorwahs, Paolo Ricotta, Serena Stefani, Claudia Taloni, Afshin Varjavandi e Tiziano Vecchi. La serata sarà aperta da The Collettive Dance Company che su coreografie di Silvia Iacono e Davide Attuati presenta lo spettacolo di hip hop “L.I.F.E (Living In Fierce Emotions)”.

I biglietti per lo spettacolo “Kaze Mononoke” sono in vendita al prezzo di 16 euro intero e 13 ridotto (escluso diritti di prevendita)  presso il Teatro Sociale, la sera stessa dello spettacolo a partire dalle ore 20. I biglietti si possono già acquistare anche in prevendita presso il CSC Anymore di Bergamo in via Don Luigi Palazzolo 23/c, tel. 035.224700 e on line sul sito www.biglietto.it

Lo spettacolo
Kaze mononoke racconta l'hanami, la tradizionale usanza giapponese di godere della bellezza della fioritura primaverile dei ciliegi, i Sakura. Protagonisti sono il vento, Kaze,  che tutto modifica, e i petali che, cadendo al suolo con una velocità di 5 cm al secondo, diventano, per la brevità della loro esistenza, per la delicatezza e il loro colore pallido, simbolo di fragilità e di bellezza estrema.

La fioritura incanta gli uomini, i quali, estasiati, si lasciano cadere addosso i fragili petali spinti dal vento. Con  “Kaze Mononoke” i coreografi Marisa Ragazzo e Omid Ighani ripercorrono diversi momenti della vita dell'uomo, del vento e dei petali: l'inverno, candido e quieto, l'autunno che tinge tutto di rosso e di giallo struggente e melanconico, l'estate luminosa, dolente e carica del canto delle cicale.

E' un racconto poetico e lieve che i danzatori scrivono sulla scena in uno spazio bianco ed essenziale, in una fantastica connessione di inganni visivi, dove, accarezzati da una brezza costante, mutano continuamente e repentinamente se stessi come fa il vento che spinge qualsiasi cosa al movimento, anche i sentimenti e gli umori.

Spettacolo di apertura
The Collective Dance Company presenta in apertura d serata la coreografia “L.I.F.E. (Living In Fierce Emotions)” di Silvia Iacono e Davide Attuati. Una performance dove quindici danzatori – oltre ai due coreografi, Simona Cocchiara, Elisa Falarti, Cristina Barbieri, Alessandro Musitelli, Cristina Rosa, Roberta Gadaldi, Eleonora Santucci, Giordana Scalari, Clio Barcella, Elena Bacis, Alex Malzani, Emily Iacono e Elisabetta Compagno – raccontano le emozioni e le esperienze che ogni individuo affronta durante la vita e che lo formano in ogni aspetto umano, sia come singolo, sia come parte integrante di una collettività. Lo spettacolo, costruito in chiave urbana sia dal punto di vista stilistico che musicale, parla di amicizia, amore e fiducia.

Il prossimo e ultimo appuntamento di Danza Estate 2012 è per sabato 30 giugno con “Liber & Tango” della compagnia Ariston Proballet a Lovere (Bg) in piazza 13 Martiri.

Info per il pubblico: CSC Anymore, tel. 035.224700
Sito internet: www.festivaldanzaestate.it

r.clemente

© riproduzione riservata