Mercoledì 26 Settembre 2012

Arte, l'autunno caldo del Creberg
Due mostre con grandi maestri

L'autunno della Fondazione Credito Bergamasco si apre con due esposizioni che confermano l'attenzione e la cura verso grandi opere e grandi artisti da parte dell'ente. «L'œil gourmand. Un percorso nella natura morta dal Cinquecento al Novecento» è il titolo dell'esposizione che mette in mostra le tavole imbadite firmate da grandi artisti: da Fede Galizia a Evaristo Baschenis, da Giacomo Ceruti a Ennio Morlotti. Quaranta dipinti provenienti da una collezione privata che si mostra allo sguardo attento del visitatore dal 29 settembre al 19 ottobre 2012.

Da sempre attiva nei grandi restauri, la Fondazione Credito Bergamasco offre poi la possibilità di vedere l'Ultima Cena (1582) di Alessandro Allori. Un'opera dimenticata realizzata dal pittore fiorentino e destinata, in origine, al monastero di Astino. Sapientemente restaurata, l'opera è ora visionabile durante le visite organizzate che si svolgono presso il Palazzo del Credito Bergamasco dal 29 settembre al 14 ottobre 2012.


L'OEIL GOURMAND
Palazzo del Credito Bergamasco Bergamo, Largo Porta Nuova, 2
Sabato 29 settembre, 6 ottobre e 13 ottobre (14.30 – 20.30) con visite guidate gratuite (ogni ora, a partire dalle 14.30)
Domenica 30 settembre, 7 ottobre e 14 ottobre (10.30 – 19.30) con visite guidate gratuite (ogni ora, a partire dalle 10.30) Ingresso libero

ULTIMA CENA
Palazzo del Credito Bergamasco Bergamo, Largo Porta Nuova, 2
Da lunedì a venerdì (8.20 – 13.20 / 14.50 – 15.50)
Sabato 29 settembre, 6 ottobre e 13 ottobre (14.30 – 20.30) con visite guidate gratuite (ogni ora, a partire dalle 14.30)
Domenica 30 settembre, 7 ottobre e 14 ottobre (10.30 – 19.30) con visite guidate gratuite (ogni ora, a partire dalle 10.30) Ingresso libero

e.roncalli

© riproduzione riservata