Domenica 21 Ottobre 2012

BgScienza chiude la X edizione
È record: 123.900 presenze

Dopo 16 intense giornate di divulgazione scientifica con più di 184 eventi la X edizione di BergamoScienza si è conclusa domenica 21 ottobre registrando 123.900 presenze. A queste vanno aggiunti 1.465 visitatori ai 15 eventi fuori programma patrocinati da BergamoScienza. Uno straordinario successo di pubblico, considerato il 15% in meno di eventi in calendario rispetto all'anno scorso.

Qualche numero non guasta: 58 conferenze, di cui 28 trasmesse anche in streaming; 100 mostre e laboratori, 26 spettacoli, hanno coinvolto 50 luoghi in città e 37 nei comuni circostanti. Hanno animato la manifestazione 142 relatori, tra cui 14 ospiti internazionali, da Ian Wilmut, lo scienziato assurto alle cronache per la clonazione della pecora Dolly, ai 3 Premi Nobel per la Medicina: Linda Buck, Bruce Beutler, James D. Watson, al Premio Pulitzer Deborah Blum, prima donna a ricevere il prestigioso titolo per la scienza.

Un contributo fondamentale per l'ottima riuscita della rassegna è stato dato dai 2.482 volontari, di cui 2.257 studenti. I ragazzi, coordinati da 134 professori, hanno ideato e curato 50 eventi legati alla sperimentazione scientifica; 570 di loro, inoltre, hanno fatto da guide nelle mostre didattiche e nei laboratori interattivi. L'impegno dei volontari continua ogni anno a dimostrare come la cultura promuova, in tempo di crisi non solo economica, valori positivi e stimoli crescenti alla conoscenza.

Quest'anno è nato anche il «Comitato Giovani» di BergamoScienza, il cui obiettivo è quello di coinvolgere giovani con curiosità e passione per il mondo della ricerca; chi volesse aderire e proporre nuovi contenuti e nuove idee per le prossime attività di BergamoScienza può farlo scrivendo a info@bergamoscienza.it.

Al Festival, inoltre, hanno aderito numerose realtà scientifiche e culturali: 53 tra Musei, Associazioni e Fondazioni; 3 Università; 31 Istituti Scolastici e 17 Biblioteche. I collegamenti in streaming alle conferenze sono stati 1.900. I minuti totali di streaming per le conferenze al Teatro Sociale sono stati 130.000. I collegamenti sono stati effettuati da tutta Italia e dall'estero, nell'ordine: Spagna, Israele, Germania, Finlandia, Inghilterra, Usa, Francia, Australia, Emirati Arabi, Nuova Zelanda, Svizzera, Olanda, Svezia.

Numerosa è stata inoltre l'affluenza in Piazza della Libertà, piazza tematica della X edizione, che ha coinvolto quotidianamente il pubblico. Due mostre di BergamoScienza proseguiranno oltre il calendario della manifestazione: «C@RTE DAL MONDO, Spazialità e mondializzazione» è in programma fino all'11 novembre mentre sarà possibile continuare ad ammirare il Globo Terracqueo di Vincenzo Coronelli, restituito alla Città dopo il restauro durante il Festival, fino a fine mese alla Civica Biblioteca Mai e successivamente al Palazzo della Ragione.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata