Lunedì 27 Maggio 2013

Festival Gaetano Donizetti
Scattata la vendita dei biglietti

L'ottava edizione del Bergamo Musica Festival Gaetano Donizetti, nel duecentocinquantesimo anniversario della nascita di Johann Simon Mayr, che di Donizetti fu maestro, idealmente rinsalda i legami tra discente e docente, grazie alla calendarizzazione di una serie di eventi diversi dedicati alla figura di Mayr stesso.

Si terrà al Teatro Donizetti, domenica 16 giugno, la recita unica della «Ginevra di Scozia», nell'esecuzione della Münchner Rundfunkorchester diretta da George Petrou. Nella casa natale diDonizetti sarà inaugurata una nuova sala dedicata a Mayr, lungo le cui pareti scorrerà una linea del tempo, analoga a quella presente nella sala dedicata alla biografia di Donizetti.

La Fondazione Donizetti sarà parte attiva del Convegno Internazionale di Studi che si terrà ad Ingolstadt, città nei cui pressi Mayr nacque; sarà quindi ente organizzatore del Convegno Internazionale di Studi, pure intitolato a Mayr, che si terrà invece a Bergamo.

Non di meno il Bergamo Musica Festival proseguirà, come ormai di consuetudine, programmando due titoli donizettiani tra i mesi di settembre ed ottobre, tradizionalmente dedicati alle produzioni del compositore di Borgo Canale: in cartellone «Maria de Rudenz» (20 e 22 settembre), titolo di apertura del Festival, presentato nella nuova edizione a cura della Fondazione Donizetti, e «Il furioso all'isola di San Domingo» (11 e 13 ottobre), anche nuova produzione del Bergamo Musica Festival pure nella nuova edizione della Fondazione Donizetti, in coproduzione con Opera Giocosa di Savona, Teatro Pavarotti di Modena, Teatro Sociale di Rovigo, Teatro Municipale di Piacenza.

Il Festival 2013 non poteva mancare l'omaggio a Giuseppe Verdi, nel bicentenario della nascita: in programma due titoli del maestro di Busseto, «Il trovatore» (1 e 3 settembre) in coproduzione con la Musiksaal di Basilea e «Un ballo in maschera» (8 e 10 novembre), in coproduzione con il Teatro Sociale di Rovigo e con il Teatro dell'Opera Giocosa di Savona. L'omaggio a Verdi si completa poi con il recital del grande baritono verdiano Leo Nucci.

Come il Festival 2012, anche l'edizione 2013 della manifestazione programmerà titoli in prima esecuzione assoluta. L'opera del contemporaneo Michele Varriale, nell'ambito del progetto didattico «La Scuola all'Opera»: si tratta della Finta semplice (dal 20 al 25 novembre) su libretto di Carlo Goldoni, opera buffa in due atti per sei voci, coro e orchestra, che nasce «all'insegna di una moderna rivisitazione della grande tradizione lirica italiana, proponendosi come rincorrersi brioso di figure buffe e melodie moderne che giocano intorno allo "scherzo d'amore" scritto dal grande commediografo veneziano».

La produzione del titolo sarà affidata a una giovane compagnia di artisti selezionati durante le audizioni, che la Direzione artistica del Bergamo Musica Festival tiene regolarmente al Teatro Donizetti. Due atti unici, rispettivamente a firma di Vittorio Montalti e Raffaele Grimaldi, in coproduzione con la Biennale di Venezia (30 ottobre).

A completare il cartellone, come di consuetudine nel mese di dicembre, due balletti, entrambi in coproduzione con il Balletto del Teatro Nazionale di Riga: il classicismo «La bella addormentata nel bosco» di Pëtr Il'i? ?ajkovskij (21 e 22 dicembre) e il meno frequentato «Le corsaire di Adolphe Adam» (14 e 15 dicembre).

Molti gli eventi programmati nei fine settimana, con concerti ed eventi alla casa natale del compositore, in collaborazione con l'Istituto superiore di studi musicali «G. Donizetti» di Bergamo. Rispetto al passato, oltre al tradizionale abbonamento a tutti i titoli in cartellone, la possibilità di acquistare carnet per gli spettacoli mayriani e donizettiani e per i titoli contemporanei.

Scarica il pdf allegato per saperne di più

m.sanfilippo

© riproduzione riservata