Mercoledì 29 Maggio 2013

Bergamo capitale della Cultura 2019
Il circuito delle «Città d'arte» spinge

Estendere le iniziative previste per il 2019 oltre i confini bergamaschi, verso un'area geografica ricchissima di testimonianze ed eredità storiche, artistiche, paesaggistiche, architettoniche ed eno-gastronomiche.

E' questo lo scopo dell'accordo sottoscritto oggi al Teatro Donizetti, si tratta di un protocollo d'intesa tra il Comitato Bergamo candidata Capitale Europea della Cultura 2019 e il Circuito delle Città d'Arte della Pianura padana, di cui fa parte anche Bergamo.

E' un momento importante che rafforza la posizione di Bergamo nel processo di candidatura, con un significativo gruppo di alleate verso il raggiungimento dell'ambizioso obiettivo.

Il Circuito Città d'Arte della Pianura Padana è un'associazione formata da 13 Comuni appartenenti a tre diverse regioni dell'Italia settentrionale: Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte. Le 13 città hanno costituito un circuito turistico che prende il nome dalla valle del fiume Po, la più estesa pianura italiana.

Oltre al territorio, le città presentano altre affinità: tutte vantano centri storici antichi, ben conservati e di grande charme; tutte hanno una vita culturale vivace testimoniata da un cartellone di eventi particolarmente ricco; tutte sono situate in prossimità di luoghi di interesse naturalistico. Oltre all'arte, alla musica e alla natura, l'area padana si caratterizza per l'eccellente produzione agroalimentare e vinicola. La cucina, pur presentando una matrice comune, si declina secondo varianti che che sorprendono per l'ampiezza delle diverse gastronomie locali.

e.roncalli

© riproduzione riservata