BergamoScienza 2014: è ufficiale
il programma della nuova edizione

È ufficiale il programma dell’edizione 2014 di BergamoScienza: la manifestazione si terrà per i canonici tre weekend dal 3 al 19 ottobre. Arriveranno due premi Nobel, entrambi per la medicina. Fra i temi: il mare, deposito della storia della vita sulla terra, e i cambiamenti catastrofici.

BergamoScienza 2014: è ufficiale    il programma della nuova edizione
Il logo di BergamoScienza

È ufficiale il programma dell’edizione 2014 di BergamoScienza: la manifestazione si terrà per i canonici tre weekend dal 3 al 19 ottobre. Arriveranno due premi Nobel, entrambi per la medicina.

Si tratta del genetista Michael Stuart Brown, che ha vinto il premio nel 1985 insieme al collega Joseph Goldstein per aver scoperto i recettori del colesterolo e descritto la regolazione del metabolismo del colesterolo. La ricerca, fondamentale, ha aperto anche la via a farmaci come le statine.

Il secondo Nobel è Sydney Brenner, premiato nel 2002 insieme a Robert Horvitz e John Sulston per le scoperte sulla regolazione genetica dello sviluppo degli organi e la morte programmata delle cellule. Quest’anno la manifestazione rinuncerà alla giornata monotematica, troppo onerosa da organizzare, lanciando invece un tema, il mare, che correrà per tutta la manifestazione.

Clicca qui per vedere il programma giorno per giorno

Il mare viene considerato soprattutto come deposito della storia della vita sulla terra: l’evoluzione cellulare, i fossili, l’energia fossile, la storia dell’uomo. Lungo l’asse paleontologico, infatti, arriveranno il georgiano David Lordkipanidze scopritore di crani umani contemporanei, ma diversi, delle tipologie morfologiche finora rinvenute dagli antropologi; il canadese Jean Bernard Caron, studioso del periodo cambiriano, cruciale per la differenziazione cellulare; il paleoclimatologo Jerry Mac Manus.

In tema di cambiamenti catastrofici, Michael Benton parlerà delle grandi estinzioni. Fra i temi proposti dalla Commissione giovani di BergamoScienza ci sono i robot che apprendono e le crittografie informatiche. La medicina sarà presente con l’influenza dello iodio sulla salute e con la ricerca sulle staminali per la cura del Parkinson con il pioniere Olle Lindvall.

In tutto, BergamoScienza 2014 avrà 165 eventi: 36 conferenze e 45 laboratori. Un ridimensionamento dopo il programma eccessivamente ricco dello scorso anno. Una sola location per le conferenze (il Teatro Sociale in Città Alta) risponde alla necessità di semplificazione e contenimento dei costi, per non rinunciare alla qualità degli interventi.

Clicca qui per vedere il programma giorno per giorno

Un evento per Expo

Venerdì mattina, 25 luglio, sarà siglato il protocollo d’intesa tra Padiglione Italia Expo Milano 2015 e Associazione BergamoScienza, Associazione Festival della Scienza e Fondazione IDIS – Città della Scienza.

BergamoScienza infatti organizzerà un evento per Expo a Padiglione Italia, come capofila dei festival di divulgazione scientifica insieme a Genova e alla Città della Scienza di Napoli. Inoltre l’edizione 2015 sarà considerata parte della conclusione di Expo.

Eventi gratis e prenotazioni più semplici

Tutti gli eventi, come ogni anno, saranno gratuiti previa prenotazione: l’apertura delle iscrizioni sarà mercoledì 24 settembre. La novità di questa edizione per gli utenti privati è la possibilità di utilizzare una Wishlist: si potranno salvare gli eventi cui si intende partecipare e, al momento dell’apertura delle prenotazioni, il processo per riservare dei posti sarà molto più semplice.

Clicca qui per vedere il programma giorno per giorno

© RIPRODUZIONE RISERVATA