BergamoScienza, Donizetti stracolmo Squilla l’ora della grande bellezza
L’inaugurazione di BergamoScienza 2016 (Foto by Foto Maria Zanchi)

BergamoScienza, Donizetti stracolmo
Squilla l’ora della grande bellezza

Il coro Vox Clamantis di Arvo Pärt canta mentre scorrono le immagini del film «La grande bellezza». Apertura inedita al Donizetti per BergamoScienza 2016, con il compositore che sale sul palco.

Di bellezza del cosmo e convenienza del finanziare la ricerca parla il giovane astrofisico Gianluca in uno scoppiettante monologo panscientifico punteggiato da discorsi di Nobel passati da Bergamo, letti dal sindaco Giorgio Gori, dal presidente della Provincia Matteo Rossi, dal prefetto Tiziana Giovanna Costantino, da Lucio Cassia, per l’Università di Bergamo, e dal provveditore Patrizia Graziani.

Il discorso del sindaco Giorgio Gori

Il discorso del sindaco Giorgio Gori
(Foto by Maria Zanchi)

Ormai il pubblico è ingaggiato. Una tromba suona Aranjuez e con tastiera e batteria si trasforma in sigla-jam session. Finora tutte facce giovani, con la maglietta bianca con l’occhio che è la divisa della XIV edizione. Riprende le redini il presidente Mario Salvi, ringraziando l’universo mondo, giovani e istituzioni in prima linea. Cita Shimon Peres: la nuova era è fatta di scienza e morale. È giovane chi ha più sogni che traguardi raggiunti. E via col festival.

BergamoScienza, l’inaugurazione dell’edizione 2016

BergamoScienza, l’inaugurazione dell’edizione 2016
(Foto by Maria Zanchi)

Parla Elisabetta Erba, presidente della Società geologica italiana che con BergamoScienza, attraverso la piattaforma di crowdfunding Kendoo, istituirà una borsa di studio per aggiornare la carte geologica italiana ferma agli anni ’40, partendo dalla zona dell’ultimo terremoto. Conclusione dialogata su manager e scienza con Pierluigi Celli, guru del management, e Andrea Moltrasio, guru di BergamoScienza. Un cambiamento senza ritorno per tutti, lo stile di divulgazione che BergamoScienza ha inventato e diffuso, afferma Andrea Moltrasio introducendo il duetto inaugurale. Pierluigi Celli parla del comando e del potere, strumenti che slegati dal senso di responsabilità diventano potenza che giustifica se stessa e ammazza le aziende.

BergamoScienza continua domenica 2 ottobre in giro per la città, sul Sentierone con i laboratori delle scuole in piazza e nel pomeriggio le conferenze al Teatro Donizetti.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola domenica 2 ottobre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA