Greta canta la sua Fotografia e sogna il festival di Sanremo

Greta canta la sua Fotografia
e sogna il festival di Sanremo

Lei si chiama Greta Bianchi, abita a Sovere, e fino a domani si gioca la grande chance di partecipare alla prossima edizione di Sanremo Giovani. In tre giorni di prove, al Teatro Opera del Casinò della città ligure, insieme ad altri 224 ragazzi tra i 16 e i 36 anni da tutta Italia, la 16enne bergamasca affronterà la commissione giudicatrice.

È questo l’ultimo gradino della lunga trafila di selezioni di Area Sanremo, il concorso da cui usciranno alcuni dei nomi dei 24 cantanti che si affronteranno a Sanremo Giovani; gli altri saranno scelti attraverso un percorso di audizioni. I due artisti migliori tra i top 24, perciò potenzialmente anche Greta, potranno quindi partecipare anche al Festival della musica italiana di febbraio. «Ad Area Sanremo sono partiti in circa 3000 – spiega con orgoglio il padre Josè – e ne sono rimasti poco più di 200. La sfida è dura e il livello alto, non sarà facile per nessuno. Greta però non è nuova a queste prove, perché ha la fortuna di aver già conosciuto l’ambiente sanremese. Nel febbraio del 2015 arrivò alle finali nazionali di Sanremo Junior e a gennaio di quest’anno ha partecipato alle selezioni per il talent show musicale SanremoYoung, pensato per giovani dai 14 ai 17 anni.

Purtroppo il giorno dell’esibizione aveva l’influenza e non è riuscita a dare il meglio di sé». Questa volta, per fortuna, la salute c’è; e un proprio inedito, «Fotografia», scritto e composto da sola e accompagnato da un videoclip da presentare alle finale, anche. Quanto alla preparazione, poi, alla ragazza non manca di certo, e nemmeno la voglia di farcela.


© RIPRODUZIONE RISERVATA