Il bergamasco Mago Linus
oggi a «Eccezionale veramente»

Tanti bergamaschi lo conoscono per i numerosi spettacoli di magia – anche per beneficenza – realizzati in città. Superata una selezione con 500 candidati, ora Mago Linus, all’anagrafe Pasquale Cesarino, stasera andrà in televisione.

Il bergamasco Mago Linus oggi a «Eccezionale veramente»
Paolo Ruffini con il Mago Linus (a destra, al secolo Pasquale Cesarino, 19 anni) a «Eccezionale veramente»

Sarà ospite della puntata di «Eccezionale veramente», il talent comico de La7. «Sono l’unico comico mago di tutta la trasmissione – anticipa Mago Linus -. Gabrielle Cirilli che, oltre a essere il presentatore, ha curato le selezioni in tutta Italia mi ha scelto proprio per questo».

La formula del programma prevede che in ogni puntata si esibiscano venti aspiranti comici a caccia di un contratto con la Colorado Film (il vincitore si porta a casa un contratto per il cinema e la tv del valore di 100 mila euro). I sei che ottengono il punteggio più alto passano alla seconda parte delle selezioni.

Pasquale Cesarino, 19 anni, è uno dei partecipanti più giovani, ma ha già molta esperienza perché coltiva la passione per la magia fin da quando era bambino. Originario della provincia di Napoli, vive da tempo a Bergamo, dove si è diplomato l’anno scorso all’istituto Mamoli. Ora studia Scienze della comunicazione a Pavia e lavora come mago.

Per scoprire se ha passato le selezioni non resta dunque che vedere stasera «Eccezionale veramente», alle 21,10 su La7. Il programma è già stato registrato e Cesarino lo descrive come un’esperienza molto utile e gratificante. I giurati sono Diego Abatantuono, Paolo Ruffini e Selvaggia Lucarelli. In più, a ogni puntata c’è un ospite speciale: «Nel mio caso ho avuto l’onore di avere come quarto giurato Raul Cremona, che per me è un mito, un modello. Ricevere i suoi complimenti è stata una bella spinta ad andare avanti. A me piace distruggere il mito del prestigiatore serio alla Silvan per proporre un prestigiatore pazzo, inaspettato, coinvolgente, artistico. Non voglio però che comicità sopravanzi la magia. Raul e Forrest hanno deciso di essere più comici che maghi, io vorrei fare l’inverso: il prestigiatore che fa ridere». Stasera vedremo classici numeri con le carte rivisitati in chiave comica, e altri con i bastoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA