Malevič, maestro del suprematismo Da domani la retrospettiva alla Gamec
Una delle opere esposte (Foto by Zanchi)

Malevič, maestro del suprematismo
Da domani la retrospettiva alla Gamec

Da venerdì 2 ottobre alla Galleria d’arte moderna e contemporanea di Bergamo la retrospettiva dedicata a Malevič, maestro del suprematismo e protagonista di uno dei periodi storico-artistici tra i più intensi del Novecento.

«È una mostra che emoziona, estremamente equilibrata e rappresentativa delle opere di Kazimir Malevič», ha commentato Alberto Barcella, neopresidente del Consiglio di amministrazione della Gamec, nel corso della presentazione della mostra alla stampa che si è tenuta ieri pomeriggio.

La retrospettiva celebra i cento anni dalla nascita del suprematismo, la più radicale tra le avanguardie storiche del Novecento di cui Malevič e stato fondatore e principale interprete. A dialogare con le 50 opere di Malevič esposte, ci sono i lavori di importanti artisti russi appartenenti ai movimenti artistici di inizio Novecento, fra cui il famoso «Ciclista» di Natalija Goncarova.

Fotoreportage su L’Eco di Bergamo in edicola il 1° ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA