Maria in versione super elegante Lei guarda la finale, e voi?

Maria in versione super elegante
Lei guarda la finale, e voi?

Io e Federica Fiocchetti in versione elegantona ci piazziamo subito a guardare la finale, voi cosa fate? Ecco Maria Acquaroli, super chic per la finalissima che Sky sta trasmettendo ora.

Una finale condita dalle polemiche dopo lo «scoop» di «Striscia la notizia» che ha suscitato malumori fra i telespettatori per avere svelato nella puntata di martedì sera il supposto vincitore della quarta edizione di Masterchef Italia (ormai sulla rete è stranoto ma noi, per non rovinarvi la sorpresa, non ve lo diciamo).

Il talent culinario è stato registrato mesi fa, e - per non rovinare la sorpresa agli abbonati Sky - mantenere il riserbo è fondamentale. Non si tratta di denunciare esiti falsati o già scritti di programmi in diretta, come ha fatto in altre circostanze «Striscia la notizia», ma di un semplice spoiler (dall’inglese to spoil, «rovinare») cioè dare informazioni che svelano il finale di un libro, un film, una serie o un programma tv.

La prima reazione è arrivata da Andrea Scrosati, vicepresidente di Sky Italia per l’area Cinema e Spettacoli, via Twitter, cita un famoso caso analogo cinematografico: «È inutile commentare. Mi ricorda un tizio che andava davanti ai cinema dove facevano “i soliti sospetti” e urlava ”kaiser sose è lo zoppo”». Anche gli chef e giudici di Masterchef affidano a Twitter i loro pensieri: «Il rispetto per i telespettatori deve venire prima di tutto. Invidie e ripicche lasciamole fuori please. #lasciatecidivertire #MasterChefit» scrive Carlo Cracco. «Il popolo di #masterchefit e tutti noi siamo sconcertati per il gesto irrispettoso da parte di #striscia la notizia #striscianospoiler» gli fa eco Bruno Barbieri. Non credete a tutto quello che leggete o vedete avvisa il terzo giudice Joe Bastianich.

Poi è arrivata la reazione ufficiale di Sky: «Prendiamo atto che Striscia la notizia ha scelto di anticipare il possibile finale di Masterchef. Questa anticipazione è stata promossa con spot, annunci stampa e sui social media, per essere sicuri che non passasse inosservata e immaginiamo per trainare ascolti al programma. Nel servizio di Striscia sono anche state fatte affermazioni false su uno dei finalisti del programma, che sono apparse il tentativo di giustificare la scelta di fare “spoiler”. Al di là degli aspetti formali che in queste ore sono valutati dal nostro ufficio legale e da quello di Magnolia che per noi produce Masterchef» dice Sky, «quanto avvenuto rischia di aprire una porta sino a oggi tenuta chiusa da tutti gli operatori dei media in Italia e all’estero. Se quanto fatto ieri da Striscia fosse la normalità, sarebbe infatti impossibile, da domani, organizzare in Italia anteprime di film, presentazioni di fiction, di libri, di spettacoli teatrali, perché il finale degli stessi rischierebbe di essere costantemente rivelato sui quotidiani, sui tg, sui blog, prima che il pubblico possa vederli, leggerli, appassionarsi, divertirsi ed emozionarsi con il frutto del lavoro intellettuale di autori, scrittori, registi, attori».

Sky accusa il tg satirico di Mediaset di aver causato un danno oggettivo con le rivelazioni dell’inviato di «Striscia» Max Laudadio. E «Striscia la notizia» rischia di finire in tribunale anche per un’altra notizia data nella puntata di martedì, secondo la quale Nicolò Prati, il più giovane dei concorrente in finale, avrebbe lavorato in un ristorante prima di partecipare al talent, cosa proibita dal regolamento. Claudio Sadler, titolare dell’omonimo ristorante di Milano citato da Striscia, ha smentito la notizia (come ha fatto anche Magnolia), scrivendo sul suo profilo Facebook: «La verità è che Nicolò, che io ho visto solo in un paio di puntate di Masterchef, non è mai stato a lavorare da me, e quindi tutta questa storia è una ignobile montatura che non so a chi debba arrecare danno o vantaggio!!! Io sono sereno e ripeto con fermezza e senza possibilità di smentita che il sig. Nicolò non è mai stato da me a svolgere qualsiasi attività di stagista e tanto meno di cuoco».

Il caso di irregolarità sembra già essersi sgonfiato, mentre rimane l’attenzione per la presunta classifica fornita da «Striscia la notizia». In attesa che il vincitore venga confermato o smentito dall’ultima puntata di Masterchef, sui social il caso è molto dibattuto.

Anche Maria Acquaroli, la concorrente bergamasca di questa edizione di Masterchef, da poco eliminata, scrive sul suo profilo Facebook. «Dispiace che un importante programma satirico, divenuto popolare per le sue denunce, vada in onda con affermazioni fino ad ora non supportate da prove. Se Nicolò Prati ha lavorato da Sadler ci vuole qualcuno o qualcosa che lo accerti». La grande maggioranza degli interventi sono di critica nei confronti dell’iniziativa del tg di Antonio Ricci, accusato di aver rovinato agli appassionati di Masterchef la puntata finale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA