Domenica 01 Giugno 2014

Montolivo, frattura alla gamba
Niente Mondiali per il bergamasco

Montolivo riceve le cure mediche sul campo

L’Italia di Cesare Prandelli aspettava Giuseppe Rossi e invece perde definitivamente, per infortunio, Riccardo Montolivo. Dall’amichevole con l’Irlanda la Nazionale torna a casa con uno 0-0, qualche indicazione sui singoli e la grossa tegola del forfait del centrocampista, uno dei punti cardine del meccanismo di gioco messo in piedi dal ct: salterà il Mondiale per una frattura della tibia sinistra che lo costringerà all’operazione. La certezza è arrivata a fine partita, con gli esami svolti in ospedale. Per le decisioni su Rossi, invece, bisognerà aspettare il «verdetto» di Prandelli.

Al momento Pepito ancora non c’è, tutto sta a capire quanto tempo c’è ancora per aspettare che si sblocchi della sue paure dopo l’infortunio che ne aveva messo a rischio la carriera.

Verratti e Darmian finiscono nella tabella dei promossi, e per loro il Brasile si avvicina; l’Immobile di questa sera avrà rafforzato la convinzione che su di lui non ci sono ancora certezze.

Ad osservare gli azzurri di Prandelli, sulle antiche tribune del Craven Cottage, c’è anche il ct inglese Roy Hodgson. Interessato a capire di che pasta sia fatta l’avversaria della prima al Mondiale, a Manaus il 14 giugno, più che a studiare i singoli. Avrà visto in ogni caso anche lui cosa succede a Rossi: troppa ancora la paura di entrare nei contrasti per dire se la sua classe è esportabile al Mondiale. Stasera ha sempre girato al largo, da azione e irlandesi in maglia nera. E quando toccava palla dava l’impressione di volersene liberare presto, non solo per il gioco di prima. Unica piccola perla, il pallone filtrante per Parolo da cui è nato il gol di Immobile, annullato per fuorigioco. L’ultima parola a Prandelli.

Per lui però il test aveva preso da subito una direzione negativa. Appena una decina di minuti, il tempo di vedere una Nazionale reattiva all’avvio, e Montolivo ieri sera capitano cade a terra in un contrasto con Pearce a centrocampo: il piede sinistro si impunta nell’impatto con la gamba dell’avversario, lui cade a terra, esce prima sulle sue gambe, prova a rientrare ma la sinistra cede e Montolivo si accascia dolorante: a quel punto è soccorso e trasferito in barella. Infortunio alla tibia. Una tegola vera e propria.

Scosso anche Prandelli: «All’inizio abbiamo fatto abbastanza bene, ma oggi è comunque difficile dare un giudizio tecnico, con tutto quello che è successo. In questo momento siamo frastornati, non è così semplice assorbire questo contraccolpo».

© riproduzione riservata