Oggi con Bergomix la festa per l’arrivo di «Doctor Strange»

Sabato 7 maggio Il nuovo film con protagonista Doctor Strange è l’occasione per appuntamento cinefumettistico organizzato dall’associazione culturale Bergomix.

Oggi con Bergomix la festa per l’arrivo di «Doctor Strange»

Si terrà sabato 7 maggio pomeriggio, dalle 15 alle 19, al Multisala Uci Cinemas Curno, in via Lega Lombarda, in concomitanza con il primo fine settimana di programmazione di «Doctor Strange nel multiverso della follia», l’attesa pellicola Marvel Studios, incentrata sull’omonimo personaggio dei fumetti, protettore della Terra contro le minacce di natura magica e mistica.

L’iniziativa permetterà di ammirare un’esposizione di cimeli fumettistici e memorabilia dalla vasta collezione privata dell’associazione culturale Bergomix, incluse illustrazioni originali firmate da importanti autori del fumetto, tra le quali quelle del bergamasco Alberto Locatelli. Il programma prevede inoltre la possibilità di scattare fotografie con i cosplayer che daranno vita ai personaggi del Multiverso Marvel (Mauro Marinelli, Paola D’Andrea, Lella Villa, Luca Curcetti interpreteranno rispettivamente Doctor Strange, Captain Carter, Scarlet Witch, Loki); assistere ad una sessione di disegni dal vivo con l’artista e disegnatrice di fumetti di supereroi Federica Marchetti, che realizzerà su richiesta del pubblico disegni con dedica, e ricevere un esclusivo fumetto in omaggio (fino ad esaurimento scorte).

L’evento si svolgerà secondo le norme igienico sanitarie vigenti, all’interno dell’atrio del multisala con obbligo di mascherina Ffp2. Chiunque può parteciparvi, indipendentemente dall’acquisto del biglietto per la visione del film (per l’acquisto dei biglietti consultare invece il sito www.ucicinemas.it).

Nel cast di «Doctor Strange nel multiverso della follia» figurano, tra gli altri, Benedict Cumberbatch, Elizabeth Olsen, Benedict Wong, Michael Stuhlbarg e Rachel McAdams. Se un veterano del fantasy come Sam Raimi riporta sullo schermo il personaggio Marvel creato da Stan Lee e lo sprofonda in una colorata versione del «metaverso» di cui oggi tanto si parla, non si tratta solo di un gioco per le grandi platee degli adolescenti.

Il regista non contravviene a nessuno dei precetti spettacolari dettati dalla produzione con Strange, il suo fido Wong e la bella Wanda alle prese con un misterioso nemico che si cela dietro le sfuggenti personalità di un’altra dimensione; aggiunge però un tocco originale che fa riflettere sui pericoli e le suggestioni della realtà parallela che oggi tanto ci attira.

© RIPRODUZIONE RISERVATA