I Pinguini Tattici Nucleari al quarto posto Fanno sognare Bergamo con Ringo Starr
I Pinguini tattici Nucleari sul palco dell’Ariston

I Pinguini Tattici Nucleari al quarto posto
Fanno sognare Bergamo con Ringo Starr

Ecco il video del debutto mercoledì sera al Festival di Sanremo.

La band bergamasca è stata presentata da Amadeus come «l’unica band indie di Sanremo, un gruppo giovane cresciuto all’oratorio dove i ragazzi hanno interpretato le prime canzoni». Con «Ringo Starr», titolo del loro brano, hanno cantato e ballato sul palco.

Dei testi e le musiche l’autore è Riccardo Zanotti, che poi è anche la voce della band. Accanto a lui ci sono Nicola Buttafuoco (chitarra), Lorenzo Pasini (chitarra-cori), Simone Pagani (basso-cori), Matteo Locati (batteria), Elio Biffi (tastiera, fisarmonica, voce).

Ecco il ritornello che già sta girando sui Social: «Ma questa sera ho solo voglia di ballare, di perdere la testa e non pensare più.Che la mia vita non è niente di speciale e forse alla fine c’hai ragione tu. In un mondo di John e di Paul io sono Ringo Starr».

I Pinguini Tattici Nucleari (Foto Ansa)

I Pinguini Tattici Nucleari (Foto Ansa)

Visualizza questo post su Instagram

È andata così, questo Sanremo ci ha costretto a vestirci eleganti. Ci stiamo divertendo da matti, ogni sera c'è una festa o un galà. Oggi abbiamo scoperto che la nostra prima esibizione sarà questo Mercoledì sera, se volete ci vediamo lì! _____________________ #pinguinitatticinucleari #sanremo2020 #ringostarr #primaserata #abbomba #eleganzi

Un post condiviso da Pinguini Tattici Nucleari (@pinguini_tattici_nucleari) in data:

Nella classifica parziale dopo due serate sono posizionati al quarto posto mentre il podio vede in testa Francesco Gabbani, seguito da Le Vibrazioni e Piero Pelù.

Intanto giovedì 6 febbraio ad accendere Sanremo sarà Roberto Benigni, al grande ritorno al festival dopo nove anni dall’ultima esibizione. Massimo riserbo sulla sua performance: si sa soltanto che dovrebbe durare una quarantina di minuti. Sul palco Georgina Rodriguez, fidanzata di Cristiano Ronaldo - che potrebbe essere all’Ariston - e la conduttrice albanese Alketa Vejsiu. L’altro superospite è Mika.

Sarà la serata delle cover: i 24 Big reinterpreteranno altrettanti successi della storia di Sanremo insieme agli ospiti. Questi gli abbinamenti: Anastasio - Spalle al muro con PFM; Piero Pelù - Cuore matto; Elodie - Adesso tu con Aeham Ahmad; Elettra Lamborghini - Non succederà più, con Myss Keta; Giordana Angi - La nevicata del ’56 con Solis String Quartet; Diodato - 24 mila baci con Nina Zilli; Raphael Gualazzi - E se domani, con Simona Molinari; Francesco Gabbani - L’italiano; Alberto Urso - La voce del silenzio, con Ornella Vanoni; Marco Masini - Vacanze romane, con Arisa; Enrico Nigiotti - Ti regalerò una rosa, con Simone Cristicchi; Michele Zarrillo - Deborah, con Fausto Leali; Rita Pavone - 1950, con Amedeo Minghi; Tosca - Piazza grande, con Silvia Perez Cruz; Achille Lauro - Gli uomini non cambiano, con Annalisa; Bugo e Morgan - Canzone per te; Irene Grandi - La musica è finita, con Bobo Rondelli; Le Vibrazioni - Un’emozione da poco, con Canova; Levante - Si può dare di più, con Francesca Michielin e Maria Antonietta; Junior Cally - Vado al massimo, con i Viito; Paolo Jannacci - Se me lo dicevi prima, con Francesco Mandelli; Pinguini Tattici Nucleari - Papaveri e papere, Nessuno mi può giudicare, Gianna Gianna, Sarà perché ti amo, Una musica più fare, Salirò, Sono solo parole, Rolls Royce; Rancore - Luce, con Dardust e La rappresentante di lista; Riki - L’edera, con Ana Mena. La serata inciderà sulla gara e voterà l’Orchestra che determinerà una nuova classifica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA