Sanremo, con Amadeus e Fiorello «E ci sarà anche Jovanotti»

Sanremo, con Amadeus e Fiorello
«E ci sarà anche Jovanotti»

Il direttore artistico sarà Amadeus. E con lui grandi ospiti e una serata speciale con Fiorello e Jovanotti.

«È ovvio che andrò a Sanremo, ce lo siamo promessi quando eravamo giovani, belli e scapoli a Milano, il sogno di Amadesu era fare Sanremo e mi disse: “Se lo farò tu verrai ospite anche se a quel tempo non farai più spettacolo”. Ci sarà anche Jovanotti». Lo ha annunciato Fiorello in conferenza stampa.

La conferma è arrivata nel corso della presentazione di «Viva RaiPlay», programma dello stesso Fiorello che partirà il prossimo 13 novembre. Incalzato dai cronisti, ha confermato: «Che io vada a Sanremo è sicuro, ce lo siamo detti 35 anni fa a Milano. Ci mancherebbe».

Già qualche novità è stata annunciata: le canzoni della «serata cover» entrano per la prima volta in gara e ci saranno giurie diverse ogni sera, sia per i Campioni che per le Nuove Proposte. Il Festival, in onda su Rai1 dal 4 all’8 febbraio prossimi, vedrà sul palco 20 Campioni: i nomi saranno svelati nel corso della puntata de «I soliti Ignoti - Speciale Lotteria Italia» il 6 gennaio.

La prima novità si diceva, riguarda, la «serata cover»: nella terza giornata del Festival, il 6 febbraio, l’interpretazione del brano da parte dei 20 Artisti Campioni - canzoni tratte dal grande repertorio della kermesse canora e citato nel regolamento come «Canzone di Sanremo 70» - sarà parte integrante della gara poiché le votazioni ottenute durante la serata determineranno una classifica generale della sezione, e concorreranno anch’esse a stabilire il vincitore finale di Sanremo 2020, insieme ai voti ottenuti nelle altre puntate. Una modalità mai attuata nella storia della manifestazione.

Novità anche per le votazioni. In ogni serata, nella sezione Campioni, saranno chiamate a votare giurie diverse: quella Demoscopica per le prime 10 canzoni eseguite il martedì e per le seconde 10 che saranno eseguite il mercoledì, la giuria composta da musicisti e vocalist dell’Orchestra voterà il giovedì, poi la Giuria della Stampa, Tv, Radio e Web che voterà il venerdì. Solo nell’ultima serata Demoscopica e Stampa voteranno insieme, con l’aggiunta del Televoto (in sostituzione dei musicisti e vocalist dell’Orchestra). Cambiano le regole anche per la sezione Nuove Proposte: nella prima e nella seconda serata sarà chiamata a votare solo la Demoscopica; nella terza e quarta serata voteranno invece Giuria Demoscopica, Giuria Stampa, Tv, Radio e Web, Televoto. Torna, come già annunciato, la sezione Nuove Proposte con 8 artisti in gara, in cui concorreranno 5 canzoni/Artisti scelte durante la finale di Sanremo Giovani del 19 dicembre in diretta su Rai1, più 2 canzoni/Artisti selezionate dal concorso Area Sanremo 2019, più l’artista vincitrice dell’edizione 2019 di Sanremo Young, Tecla Insolia, con un brano inedito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA