Sarnico, le strade si riempiono di artisti Fino a domenica c’è il Busker Festival

Sarnico, le strade si riempiono di artisti
Fino a domenica c’è il Busker Festival

È tutto pronto per l’inaugurazione della XXI edizione del Sarnico Busker Festival, Festival Internazionale dell’Arte di Strada, una delle rassegne italiane più importanti di settore. Da giovedì 25 a domenica 28 luglio, centinaia di artisti, acrobati, ballerini e mimi provenienti da tutto il mondo si danno appuntamento sul Lago d’Iseo per quattro giorni all’insegna dell’Arte di Strada.

Dalle 20:30 di giovedì 26 luglio, tra Sarnico e Paratico si alza il sipario sulla grande kermesse della creatività e del divertimento che anche quest’anno gode di un palcoscenico d’eccezione tra il Lungolago e il Centro Storico. Al Sarnico Busker Festival sono attese oltre 40mila persone per l’esibizione di 150 artisti di strada e 40 compagnie provenienti da tutto il mondo, per un totale di oltre 200 spettacoli.

Tra le performance più attese per il primo giorno di festival: spettacoli itineranti che coinvolgono e rendono protagonista il pubblico, giocoleria e circo di strada, acrobatica, funambolismo e street band musicali. Chiude la prima serata del Sarnico Busker Festival lo spettacolo di danza con il fuoco su ritmi aztechi della Compagnia messicana Quetzalcoalt.

L’ingresso a tutte le attività è libero e gratuito.

Il Sarnico Busker Festival è anche occasione di shopping. Oltre all’apertura dei negozi fino a mezzanotte, sul Lungolago di Sarnico e di Paratico si passeggia tra le bancarelle del Mercatino del Busker, che offre una selezionata scelta di artigianato artistico, etnico, curiosità e oggetti realizzati a mano.

Parcheggi consigliati
Per godersi appieno il Sarnico Busker Festival è consigliabile arrivare con anticipo rispetto all’orario di inizio degli spettacoli e usufruire dei parcheggi segnalati, tra cui, consigliati:
-Sarnico, via Predore zona lidi (a pagamento fino alle 17:30);
-Paratico, Oratorio di Paratico (a pagamento); via Mazzini – area commerciale (gratuiti); via Rita Levi Montalcini (gratuito)

Il programma della manifestazione è disponibile on line sul sito sarnicobuskerfestival.it Facebook, Instagram e Twitter: Sarnico Busker Festival.

Gli orari del Festival
Sarnico Busker Festival, dal 25 al 28 luglio 2019 – XXI Edizione
Giovedì 20:30-00:30, venerdì 20:30-00:30, sabato 18-00:30, domenica 9:30-12:30 e 18-00:30.

I numeri del Festival
40 compagnie
150 artisti
200 spettacoli

Le principali performance di giovedì 25 luglio con inizio alle 20:30:

- Miriam Sallam (Italia), Rue Cyr
Circo, danza, musica e clown si incontrano per dar luogo ad un momento di bizzarra follia. Tra quotidiano e surreale, Miriam Sallam racconta la storia di una ragazza alle prese coi ritmi quotidiani e la frettolosità dei tempi moderni. La sua apparente precisione maniacale la porterà a fare più cose contemporaneamente nel migliore dei modi ma, purtroppo, non tutto andrà come sperato. Ore 20:30 e 22:50 Piazza XX Settembre – Gelaterie (Sarnico)

- Anna Tempesta (Italia), Spettacolo di bolle
Uno show che coinvolge direttamente il pubblico nella realizzazione delle imprese dell’artista che realizza bolle con gli oggetti più insospettabili. Non mancherà il gran finale con bolle giganti e tempesta di bolle. Lo spettacolo è adatto ad un pubblico di tutte le età. Ore 20:45, 21:45 e 22:45 Piazzetta Freti (Sarnico)

- Silence Teatro (Italia), Statue viventi e improvvisazione itinerante
Una decina di attori/statue ricoperti d’argilla percorre le strade e le piazze coinvolgendo il pubblico in avventure in bilico tra la realtà e il sogno e in situazioni che passano dal grottesco al comico, dalla tragedia alla poesia. Grazie all’universalità del gesto e al linguaggio del corpo il Silence teatro sperimenta che è possibile dare incredibili emozioni, parlando a persone di ogni età e che vivono in luoghi dalle caratteristiche culturali ed ambientali estremamente diverse.Ore 21:30 Via Piccinelli (Sarnico)


(Foto by san marco)


- Byk Cirque (Cile e Italia), Acrobatica aerea su trapezio e scale
Due personaggi in scena che si fondono nella stessa persona. La storia di un uomo che cerca in tutti i modi di reprimere il suo carattere, le sue emozioni e il suo istinto per uno spettacolo pieno di simboli che colpisce con la sua tematica trasformando la strada in un punto d’ incontro che mette in gioco la realtà e rende il pubblico parte di questo intimo rito. Ore 22:20 e 23:30 Piazza XX Settembre - Lazzarini (Sarnico)


- Caravan Orkestar (Italia), Balcanic and Klezmer Marching Band
Un’allegra e festosa carovana di musica nello stile delle fanfare balcaniche e con un pizzico di klezmer ebraico. Lo stile e le musiche di Goran Bregovic ed Emir Kusturica fanno da cornice a brani tratti dal repertorio nello stile klezmer. Il repertorio musicale si muove, secondo lo spirito e il nome del gruppo, attraverso differenti paesi e generi per rappresentare idealmente l’itinerario di una carovana.Ore 20:45 e 22:50 Via Piccinelli (Sarnico)


- Quetzalcoalt (Messico), Danza e percussioni Maya

Quattro percussionisti Maya si esibiscono in uno spettacolo che permette di calarsi in pochi istanti in un viaggio immaginario con destinazione Messico. Hanno il viso pitturato e corpi scolpiti dal vento, i loro movimenti ricordano la fierezza di antiche tribù. Un’alternanza di danze votate alla venerazione del fuoco e combattimenti per scacciare i demoni nefasti, mentre il ritmo dei tamburi si alza sempre più profondo nella notte magica.
Ore 00:00 Piazza XX Settembre – Gelaterie (Sarnico)


© RIPRODUZIONE RISERVATA