Tappeto rosso per il Don Pasquale S’alza il sipario sulla stagione lirica

Tappeto rosso per il Don Pasquale
S’alza il sipario sulla stagione lirica

Giovedì 15 appuntamento al Teatro Donizetti per la grande opera che apre la nuova stagione lirica. E la città si veste a testa.

La nuova stagione lirica di Bergamo si apre giovedì 15 ottobre con Don Pasquale, grande opera di Gaetano Donizetti, la cui prova generale è stata seguita e applaudita il 13 ottobre da oltre 500 studenti, rapiti dalla musica donizettiana e dall’allestimento firmato dal regista Andrea Cigni e dallo scenografo e costumista Lorenzo Cutuli. Tutto pronto quindi per il debutto di giovedì 15 ottobre alle 20.30 per la programmazione affidata da quest’anno a Francesco Micheli che ha fatto registrare in campagna abbonamenti un incremento del 10%, superando la quota di 600 abbonati, record che non si raggiungeva da tempo.

In occasione della serata inaugurale, verrà chiusa al traffico la porzione stradale del Sentierone davanti al Teatro Donizetti che sarà illuminato a festa e, grazie alla collaborazione con il Balzer, sarà collegato da un lungo tappeto rosso allo storico bar dell’area piacentiniana, promotore di un happy hour .

Francesco Micheli

Francesco Micheli

Ci sarà anche Francesco Micheli per brindare con il pubblico alla nuova stagione.

Nel segno di questa nuova rete di collaborazioni fra la stagione lirica e le più importanti realtà territoriali si segnalano, oltre al Balzer, Madama Fiori che si è occupata dell’addobbo floreale del teatro e della fornitura di rose gialle – il colore della Revolution – che saranno donate alle signore del pubblico, e ancora San Lucio Events che curerà il buffet dopo opera per gli artisti e gli ospiti istituzionali, fra i quali la stampa internazionale e i blogger che in questi giorni sono riuniti a Bergamo grazie a un progetto di incremento della visibilità turistica della città.

Questa prima serata d’opera sarà anche l’occasione per presentare al pubblico il nuovo charity partner della Fondazione Donizetti, il Patronato San Vincenzo e dare così inizio alla raccolta fondi per la costituzione di alcune borse lavoro, così come previsto nell’accordo stipulato alcuni giorni fa; in sala ci saranno i rappresentanti di alcune aziende partner del Patronato e i loro grandi donors.

Il capolavoro estremo di Donizetti e summa dell’opera buffa del primo Ottocento sarà diretto da Christopher Franklin, sul podio dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano e porta la firma del regista di Andrea Cigni che ha pensato, così come voleva lo stesso Donizetti, a una ambientazione contemporanea che guarda al mondo della commedia musicale americana e al cinema di Hollywood, senza intaccare la leggerezza e la raffinatezza della drammaturgia donizettiana. E mercoledì una sorpresa all’aeroporto di Orio al Serio, dove la soprano Francesca Longo si è cimentata in arie donizettiane , nel bel mezzo dei via vai dei passeggeri. E dei loro bagagli.

Questa nuova edizione del Don Pasquale a Bergamo vanta, nel ruolo del protagonista, il baritono Paolo Bordogna, considerato fra i più importanti interpreti di oggi e star di un disco Decca dedicato ai suoi ruoli buffi. Al suo fianco un gruppo di giovani valentissimi vincitori del Concorso AsLiCo: Maria Mudryak, Pietro Adaini, Pablo Ruiz nei tuoli di Norina, Ernesto e Malatesta. Il Coro è quello di Opera Lombardia diretto da Diego Maccagnola. L’allestimento, coprodotto dai Teatri di Opera Lombardia e dalla Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi, debutta in Italia a Bergamo dopo alcune recite di grande successo in Francia alcuni mesi fa; le scene e i costumi sono di Lorenzo Cutuli; il light designer è Fiammetta Baldisseri.

Prossimo atteso appuntamento da non perdere, dopo Don Pasquale, mercoledì 21 ottobre alle ore 20 con lo Stabat Mater di Rossini diretto da Michele Mariotti con l’Orchestra e il Coro del Comunale di Bologna e un quartetto di solisti di eccezione: Yolanda Auyanet, Veronica Simeoni, Antonino Siragusa e Michele Petrtusi.

BIGLIETTERIA E INFORMAZIONI

Gli abbonamenti e i biglietti si acquistano online oppure al Teatro Donizetti (piazza Cavour 15 – Bergamo). Gli abbonamenti hanno un costo da 62 a 334 euro. I biglietti da 8 a 70 euro. Da quest’anno i bambini fino a 10 anni entrano con solo 1 euro. Informazioni: tel. 035/4160601/602/603; gruppi e prenotazioni tel. 035/4160681 oppure [email protected], www.donizetti.org e acquisto online su vivaticket.it. Per informazioni e dettagli sugli spettacoli: tel.035/4160681 oppure www.donizetti.org, [email protected].


© RIPRODUZIONE RISERVATA