Quante calorie ci sono nel  piatto? Basta una foto, Google le conterà

Quante calorie ci sono nel piatto?
Basta una foto, Google le conterà

Se la linea è il vostro «must» allora l’applicazione Im2Calories è quello che fa per voi: basta scattare una fotografia a quello che state per mangiare per avere immediatamente una stima delle calorie che state per assumere.

Al progetto sta lavorando Google: l’idea è quella di contare le calorie delle foto di cibo, quelle che per intendersi, insieme alle immagini dei gatti, si contendono il primato di più postate sui social network.

La novità è stata svelata nel corso di una conferenza a Boston: Im2Calories usa sofisticati algoritmi e intelligenza artificiale per analizzare cosa c’è nel piatto e fare una stima delle calorie.

Un piatto di linguine all'astice

Un piatto di linguine all'astice

La tecnologia base è quella di DeepMind, società acquistata da Google l’anno scorso per 400 milioni di dollari. Il progetto in fase iniziale e il software necessita di ulteriori migliorie, come ha spiegato il ricercatore di Google Kevin Murphy, secondo quanto riportato anche da Popular Science.

Non sempre infatti il software riesce a riconoscere cosa c’è nel piatto: carne o pesce non sono ovviamente la stessa cosa. Comunque l’utente può correggere manualmente il risultato e «insegnare» al software a comprendere meglio.

Google ha avviato l’iter per brevettare la tecnologia, che potrebbe servire anche a migliorare la salute. La app potrebbe infatti dire all’utente di quanta attività fisica ha bisogno in base al cibo ingerito.

Il lancio definitivo non sarà a breve. Almeno per un po’ si potrà continuare a postare foto di cibi ipercalorici con hashtag #foodporn senza sentirsi troppo in colpa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA