Videogames a misura di bimbo Ecco 5 idee per Santa Lucia (e non)

Videogames a misura di bimbo
Ecco 5 idee per Santa Lucia (e non)

Mancano pochi giorni al momento in cui Santa Lucia entrerà silenziosamente nelle case bergamasche a portare i doni ai bambini. E se qualche bambino volesse come regalo un videogioco? Nel caso in cui l’amatissima santa (o il collega Babbo Natale) non fosse proprio ferrata in videogiochi, ecco una lista dei titoli più belli e (ancora più importante) adatti ai bambini.

Il Natale si sta avvicinando e, come ogni anno in questo periodo, è arrivato il momento della strenna, della schizofrenica e compulsiva ricerca del regalo perfetto o – mal che vada – di un «carino, importante è il pensiero». I più agitati sono però i bambini, più che mai giudiziosi e silenziosi in questi giorni. Sopratutto quelli bergamaschi. Sì, perché se la maggior parte dei piccini attendono con trepidazione che Babbo Natale cali dal camino la notte della vigilia, da noi, a Bergamo (e altre città come Brescia e Mantova), i regali arrivano un po’ prima, ma a volte anche dopo . Tra una manciata di giorni, precisamente la notte del 12 dicembre, sarà l’amatissima Santa Lucia ad entrare silenziosamente nelle case orobiche per portare ai bambini (solo a quelli bravi, s’intende) i tanto anelati doni. E se la santa si è distratta, beh, resta sempre Babbo Natale come opzione b.

Ad ogni modo nell’ipotetico caso in cui Santa Lucia (o Babbo Natale) non fosse proprio aggiornatissima sui videogiochi, noi della redazione siamo lieti di darle una mano con la lista dei titoli più belli e (ancora più importante) adatti ai bambini.

Lego Star Wars: Il Risveglio della Forza

Piattaforme: PC, PS3, PS4, PS Vita, Xbox 360, Xbox One, Wii U, Nintedo 3DS

Genere: action-adventure

PEGI (età minima per giocare): 7

Si sa, i bambini (bergamaschi o non) amano da sempre i simpaticissimo mattoncini colorati Lego. E se amassero anche Guerre Stellari? Il settimo capitolo della storica saga sci-fi diretta da J.J. Abrams ha infatti il merito di aver avvicinato al mondo starwarsiano le nuove generazioni. Con Lego Star Wars: Il Risveglio della Forza si prendono due piccioni con una fava, anzi tre: videogiochi, Star Wars e LEGO. Meglio di così è impossibile.

Minecraft

Piattaforme: PC, Mac, Xbox 360, Xbox One, PS3, PS4, PS Vita, Wii U, Windows Phone, Android, iOS.

Genere: Sandbox

PEGI: 7

Minecraft è uno dei videogiochi più amati dai bambini di oggi ed è sicuramente quello che più di tutti stimola la loro vena creativa. In Minecfraft, infatti, il giocatore si trova all’interno di un gigantesco mondo aperto generato casualmente e che può essere modificato e modellato a suo piacimento. L’elemento base del mondo di gioco sono dei cubi 3D, che danno forma e vita a tutto, dagli animali alle piante fino alla terra su cui si cammina. È dunque estraendo questi cubi da tutto ciò che lo circonda – quindi accumulando “materia prima” – che il giocatore può dare vita ad un suo mondo e, perché no, a veri e propri giochi nel gioco. Volendo esistono modalità più tradizionali da seguire, come sopravvivenza o avventura, ma sono più che altro utili come tutorial: la ragion d’essere di questo videogioco è quella di dare libero sfogo a fantasia, libertà e creatività.

Pokémon Sole e Luna

Piattaforma: Nintendo 3DS

Genere: Gioco di ruolo

PEGI: 7

Una certezza. Un sempreverde. I Pokémon. Ebbene sì, passano gli anni, cambiano le generazioni ma i simpatici mostriciattoli colorati da catturare con le sferette blu e bianche al grido di “catturali tutti” continuano a conquistare i bambini. Il gameplay è più completo e strutturato di quello dei primi, storici capitoli per Game Boy (anche se l’intelaiatura è ancora quella), e in più questo ultimo capitolo introduce tanti nuovi pokémon e offre, per la prima volta nella serie, una narrativa forte e coinvolgente.

FIFA 17 e PES 2017

Piattaforme: PC, Xbox One, Xbox 360, PS4, PS3

Genere: simulazione calcistica

PEGI: 3

Non poteva di certo mancare un videogioco dedicato al calcio. Le proposte disponibili sul mercato sono le solite due: FIFA 17 e PES 2017, entrambi titoli validissimi e che faranno divertire i bambini senza alcuna riserva. Che differenza c’è? Il primo primeggia dal punto di vista dei contenuti, del multiplayer e delle licenze, mentre il secondo è più immediato e ideale per le partite “mordi e fuggi”.

Lego Dimensions

Piattaforme: Xbox One, Xbox 360, PS3, PS4, Wii U

Genere: action-adventure

PEGI: 7

Interazione fra giocattolo e videogioco. Una possibilità che esiste da ormai diversi anni e che vede in Skylanders il suo capostipite. Se però nell’ultimo periodo questo tipo di videogiochi, denominati «Toy-so-life», hanno attraversato una profonda crisi (testimoniata dalla chiusura anzitempo della serie Disney Infinity e del relativo team di sviluppo) con Lego Dimensions pare sia arrivato un vigoroso raggio di luce. In Dimensions si vestono i panni di uno fra Gandalf e Batman in versione Lego e Wyldstyle (protagonista del film Lego Movie), con l’obiettivo di porre fine ai malvagi piani di Lord Vortech, il quale vuole distruggere l’universo dei mattoncini. Come per gli altri videogiochi con le statuine, anche qui esiste un set base che può essere ulteriormente ampliato con nuovi personaggi tramite dei pack aggiuntivi, come i Simpson, Scooby-Doo, Harry Potter, Super Man e tanti altri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA