Il furto a Treviolo, poi la fuga in auto Caccia a una vecchia Punto bianca

Il furto a Treviolo, poi la fuga in auto
Caccia a una vecchia Punto bianca

Hanno tentato di rubare alla ditta Matest di Treviolo ma, sorpresi dalla Sorveglianza si sono dati alla fuga. Speronati i vigilantes nell’inseguimento.

Hanno tentato di rubare alla ditta Matest di Treviolo ma, sorpresi dalla Sorveglianza italiana, si sono dati alla fuga. Il tentativo di furto è avvenuto intorno alle 23.40 di venerdì 11 gennaio: alla centrale operativa della Sorveglianza italiana viene segnalata la presenza nell’azienda leader mondiale nella produzione di strumenti di prova per calcestruzzo di due malviventi, con un complice appostato a bordo del veicolo esterno. Sul posto sono così giunte due pattuglie che hanno messo in fuga i malviventi. È iniziato così un lungo inseguimento di una vecchia Fiat Punto bianca nella notte: l’utilitaria ha anche speronato la pattuglia della vigilanza e ha fatto perdere le sue tracce. Dai primi controlli sembrerebbe che i ladri non siano riusciti a portare via niente dall’azienda di Treviolo.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 13 gennaio 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA