Giovedì 24 Luglio 2014

In vacanza si legge sempre
Ecco i titoli che si mettono in valigia

Un’immagine del bellissimo film «Storia di una ladra di libri»

Per molti le vacanze sono finite, per una parte consistente di europei invece ancora non sono iniziate, ma in previsione delle partenze e della possibilità di avere molto tempo libero da dedicare alla lettura, quali sono i libri che si mettono in valigia? Opodo, agenzia di viaggi on line, ha intervistato oltre 1600 viaggiatori italiani, francesi, inglesi e tedeschi per scoprire quali sono le loro abitudini di lettura sotto l’ombrellone.

Secondo i dati elaborati da Opodo, gli italiani che leggono in vacanza sono principalmente donne (77%) con un’età compresa fra i 31 e i 45 anni. Mediamente leggono 1/2 libri (60%), e preferiscono leggere su carta (62%) mentre i supporti tecnologici vengono usati principalmente per informarsi, sfogliando quotidiani e guide di viaggio (26%).

Per quanto riguarda l’ispirazione per la scelta del libro da leggere il 44% lo seleziona in libreria, mentre il 20% si fa consigliare da amici e familiari.

In vacanza gli italiani leggono soprattutto per evadere dalla realtà e rifugiarsi in mondi onirici (37%), mentre il 34% legge per rilassarsi. Anche durante le ferie, ben il 74% degli intervistati ama comunque rimanere connesso a Facebook e Twitter.

Secondo il sondaggio Opodo la lettura preferita dagli italiani in vacanza è «Storia di una ladra di libri» di Markus Zusak (25 %), in seconda posizione troviamo a parimerito «Adulterio» di Paulo Coelho e “La piramide di fango” di Andrea Camilleri (15%), mentre in terza posizione troviamo classificato «Papa Francesco-Aprite la mente al vostro cuore» di Rubin Sergio e Ambrogetti Francesca (7%).

© riproduzione riservata