Quaranta chilometri  di grande fascino

Quaranta chilometri
di grande fascino

Una «Guida alla Via Mercatorum» per far rivivere al viandante le emozioni della vita di un tempo che ha visto i territori attraversati da questo collegamento, tra le Valli Seriana e Brembana, «protagonisti di un’attività viva e fiorente, li ha visti al centro di un’economia nascente». La pubblicazione, delle edizioni Grafica & Arte, è di Silvia Bonomi, con le fotografie di Dimitri Salvi, e sarà presentata alla Fiera dei Librai di Bergamo domenica 28 aprile alle 15.

Passo dopo passo si va allo scoperta dei luoghi e della storia di questo angolo della Bergamasca. Otto itinerari lungo la cosiddetta «Via alta», indicata dagli storici come la più recente, da Nembro a Lonno e poi Selvino, Nespello di Costa Serina, Cornalba, Serina, Dossena, Cornello dei Tasso (con due itinerari). E quindi alla scoperta della «Via più antica»: da Selvino ad Algua e poi a Serina. In totale più di 40 chilometri, immersi in un contesto di grande fascino.

Tra i tanti, la guida ha il merito di condurre quasi per mano il lettore. Pagina dopo pagina e luogo dopo luogo non limitandosi alla semplice esposizione dell’itinerario (o degli itinerari, come vedremo) ma invitando a soffermarsi non solo davanti a un monumento o a un edificio di pregio, ma anche davanti a una cappelletta, a una modesta tribulina, a una fontana, a un rustico che a sorpresa rivela un antico affresco. Abbiamo la fortuna di vivere in un territorio ricchissimo di testimonianze d’ogni genere. E qui troviamo la conferma.


© RIPRODUZIONE RISERVATA